Coronavirus: Riccardi, grazie a donazioni telemedicina e ozonizzatori

Palmanova, 30 apr - "Grazie agli oltre 1,7 milioni di euro donati dei cittadini e delle imprese del Friuli Venezia Giulia alla Protezione civile regionale per l'emergenza coronavirus verrà avviato, in collaborazione con Insiel, un innovativo progetto di telemedicina rivolto alle persone affette da Covid-19 e verranno forniti agli enti locali e alle Forze dell'ordine degli ozonizzatori per la sanificazione degli ambienti, degli strumenti, delle attrezzature e dei mezzi di servizio".

Lo ha annunciato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, al termine della riunione di Giunta che ha approvato all'unanimità la destinazione dei fondi raccolti per le due iniziative.

Riccardi ha spiegato che "Insiel, grazie ad un investimento stimato di 1,4 milioni di euro, svilupperà e renderà rapidamente operativo, per parti in via sperimentale, un sistema informatico che, attraverso un kit composto da alcuni strumenti di rilevazione di parametri corporei e da un tablet consegnato a domicilio alle persone in isolamento, consentirà il monitoraggio a distanza e in tempo reale del loro stato di salute e trasmetterà i dati direttamente al sistema sanitario. In questo modo i sanitari potranno avere un quadro chiaro e costantemente aggiornato della situazione clinica, basato su parametri oggettivi, senza l'intervento di operatori sanitari tranne in caso di necessità. Si tratta di un progetto molto innovativo che oltre a migliorare l'assistenza alle persone positive al Covid-19 o entrate in contatto con soggetti ammalati aumenta il livello di sicurezza del personale sanitario, che potrà ulteriormente ridurre il rischio di esposizione al virus".

"I restanti 400mila euro donati dai cittadini verranno utilizzati per dotare gli enti locali e le Forze dell'ordine di strumenti che, attraverso l'immissione di ozono, favoriscono la sanificazione degli ambienti di lavoro, delle strumentazioni e dei mezzi di servizio - ha spiegato Riccardi -. Questi strumenti consentiranno quindi di aumentare il livello di sicurezza degli ambienti di lavoro e di quelli aperti al pubblico degli enti locali, ma daranno un aiuto concreto anche agli uomini e alle donne delle Forze dell'ordine che ogni giorno operano sul territorio, consentendo una rapida sanificazione dei veicoli". ARC/MA/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Patrimonio: Callari, immobili Regione supporteranno Gorizia 2025

  • Covid: Fedriga, ordinanza ultimo sforzo Fvg. Governo vaccini come GB

  • Autonomie locali: Roberti a Governo, urgente sblocco concorsi

  • Salute: Riccardi, potenziare servizi autismo è atto di normalità

  • Cultura: Gibelli, "Udine Design Week" stimola innovazione e ripresa

Torna su
TriestePrima è in caricamento