Coronavirus: Rosolen, preservata indennità per tirocinanti disabili

Trieste, 9 mag - "I premi di incentivazione previsti dalla normativa regionale per i tirocinanti disabili saranno corrisposti anche nei periodi di sospensione delle attività".

Lo ha confermato l'assessore regionale alla Formazione Alessia Rosolen.

"Il rispetto scrupoloso e rigoroso dei protocolli sanitari - ha detto Rosolen - è condizione essenziale e imprescindibile per un ritorno all'attività lavorativa a fronte del quale ci sono persone particolarmente esposte e fragili che necessitano di contesti adeguati e di maggiore tutela".

L'assessore ha rilevato che "i tirocinanti con disabilità sono e saranno al centro di un'attenzione speciale da parte dell'Amministrazione regionale, attenzione che è stata confermata anche nella legge anti-Covid 19 con un apposito emendamento. Abbiamo infatti previsto che continuino a percepire l'indennità minima prevista dalla norma regionale nonostante la sospensione della formazione".

"Si tratta di una misura simbolica che, tra l'altro, non implica alcuna spesa ulteriore per il bilancio regionale - ha spiegato Rosolen. - Non solo: evitiamo provvedimenti che sarebbero stati, paradossalmente, discriminatori nei confronti di quei soggetti che presentano maggiori difficoltà di inserimento lavorativo, dal momento che il ritorno alle sessioni formative potrebbe non essere immediata".

"Nella pianificazione della ripresa delle attività - ha concluso l'assessore - raccomanderemo ai formatori di tenere ben presenti le esigenze specifiche dei disabili per capire in particolare come compensare le difficoltà che questo periodo di stop prolungato dei percorsi può aver determinato in chi si accinge a una piena integrazione nella dimensione lavorativa". ARC/PPH/ep



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento