Coronavirus: Scoccimarro, tessere agevolata online o su appuntamento

Udine, 31 mar - "Ho chiesto alle Camere di commercio di organizzarsi per rilasciare le tessere per il carburante agevolato online o su appuntamento".

Lo rende noto l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, che sottolinea come "al netto dell'invito a restare a casa e uscire solo per le necessità, vogliamo andare incontro a chi per motivi di lavoro continua a spostarsi con il proprio mezzo di trasporto per andare a lavoro e per vari motivi ancora non aveva fatto richiesta della tessera".

"Con la Direzione centrale abbiamo individuato una doppia modalità per richiedere la carta alle Camere di commercio: si potrà inviare tutta la documentazione online e la tessera verrà spedita a casa - spiega Scoccimarro - così da evitare spostamenti. Per chi invece non ha molta dimestichezza con la tecnologia sarà possibile, compatibilmente alle misure di sicurezza necessarie, anche prendere appuntamento e recarsi presso l'ente. Queste modalità, qualora risultassero efficaci, di certo potranno divenire prassi consolidata una volta usciti dall'emergenza coronavirus".

"La misura - aggiunge l'assessore - vuole aiutare anche la categoria dei distributori di carburante: infatti in questo periodo c'è stato un calo anche dell'80% dei consumi e ciò va ad aggravare ancora di più la situazione di chi già per tutto l'anno lotta contro la concorrenza della Slovenia".

Con delibera del 20 marzo scorso, la Giunta aveva prorogato per ulteriori tre mesi, dal primo aprile al 30 giugno 2020, gli incentivi regionali per l'acquisto di benzina e gasolio per autotrazione.

L'esponente della Giunta Fedriga fa, infine, il punto sul ricorso della Commissione Europea proprio in merito alla norma regionale per il sostegno all'acquisto dei carburanti per autotrazione (14/2010).

"Dall'invio della memoria difensiva predisposta dagli uffici regionali in supporto dell'Avvocatura dello Stato a marzo dell'anno scorso non vi sono novità dall'Europa: continueremo ad applicare quindi la nostra legge regionale così com'è - fa sapere l'assessore - anche se già stiamo lavorando per migliorarne l'efficacia senza intaccarne i principi cardine". ARC/EP/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento