Coronavirus: Zilli, Fvg attende risposte finanziarie certe e chiare

Trieste, 3 giu - "ll Friuli Venezia Giulia, per far fronte al fabbisogno generato dalla crisi pandemica, ha bisogno di poter fare i conti su risorse finanziarie sufficienti a fronteggiare le minori entrate e le maggiori spese, risorse che devono essere quantificate prima possibile e rese disponibili in maniera certa e chiara".

E' il commento dell'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli al termine della riunione in videoconferenza degli omologhi regionali entro la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

"Il miliardo prospettato nel Decreto Rilancio per tutte le Regioni a Statuto speciale era un importo insostenibile per il bilancio del Friuli Venezia Giulia. Il fatto che Governo e Regioni lunedì scorso abbiano convenuto di scindere la trattativa in due tavoli, tra Regioni ordinarie da un lato e speciali dall'altro - ha rilevato Zilli -, ha posto una premessa importante sotto il profilo del metodo, ma ora le risposte devono essere forti nel merito per poter garantire i servizi essenziali ai cittadini. Di qui l'utile confronto tra gli assessori regionali".

Secondo l'assessore alle Finanze, "bisogna trovare soluzioni tecniche praticabili subito per sostenere la vita di comunità già molto provate dal lockdown. Queste soluzioni abbracciano tutti i meccanismi tecnico-finanziari, dalle partite che riguardano Irap e Tpl alle modalità di accesso alle risorse europee. Serve riempire presto e bene le caselle di numeri". ARC/PPH/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, ulteriore impulso a opere nel Tarvisiano

  • Digitalizzazione: Callari, ridurre svantaggio ancora esistente

Torna su
TriestePrima è in caricamento