rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Corregionali estero: Roberti, da Regione forte sostegno ad associazioni

A Monfalcone celebrati i 25 anni di Clape con Paolo Mieli Monfalcone, 20 dic - "La Regione sostiene con convinzione e con orgoglio l'attività di Clape Friul dal Mont e delle altre sei associazioni di corregionali riconosciute per legge obbedendo a un dovere morale nei confronti delle persone che furono costrette ad abbandonare la Patria per le perdite territoriali del Secondo dopoguerra o per le difficilissime condizioni economiche venutesi a creare, ma perseguendo anche l'obbligo istituzionale di valorizzare chi ha portato nel mondo la laboriosità e l'ingegno tipico delle nostre genti". Lo ha affermato l'assessore del Friuli Venezia Giulia ai Corregionali all'estero Pierpaolo Roberti portando il saluto alla celebrazione dei 25 anni di Clape Friul dal Mont all'ex albergo impiegati di Monfalcone, evento festeggiato con l'intervento del giornalista e storico Paolo Mieli e introdotto dal sindaco Anna Maria Cisint e dal presidente del sodalizio Lucio Gregoretti. Roberti ha anticipato che nella primavera 2022 è in programma, "Covid permettendo, un evento importante a New York con i nostri corregionali nel corso del quale sarà valorizzato il ruolo dei corregionali che sostengono oltre oceano investimenti in settori importanti dell'economia e della cultura. Vogliamo esaltare - ha rilevato Roberti - l'attività meritoria di quelle persone che portano in alto nel mondo il nome del Friuli Venezia Giulia". Secondo Mieli, che ha ricordato il suo forte legame con Monfalcone, esperienze come quelle di Clape tengono in piedi il Paese sotto il profilo morale e culturale: non è solo l'economia e la politica a rappresentare l'anima dell'Italia, ma il concentrarsi sulla cultura e la storia è una maniera di restituire un debito. Il giornalista ha offerto, a partire dai temi della pandemia, un grande affresco storico sui temi degli spostamenti dei popoli nel mondo, evidenziando come alle grandi pestilenze siano sempre seguite fasi di grande rinascimento e sviluppo dell'umanità. Le pandemie portano un forte senso di disorientamento, ha assicurato Mieli, ma seminano anche sperimentazioni che tengono deste le coscienze e favoriscono l'apprendimento. ARC/PPH/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corregionali estero: Roberti, da Regione forte sostegno ad associazioni

TriestePrima è in caricamento