Covid: Riccardi, da 8/3 potenziati vaccini over80 in Asugi Asufc Asfo

Dalla prossima settimana avvio anche inoculazioni a domicilio

Palmanova, 4 mar - "Dalla prossima settimana l'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale darà il via a una serie di sedute 'potenziate' di vaccinazione riservate agli ultraottantenni con l'obiettivo di somministrare entro marzo circa 10mila dosi di vaccino solo nell'area udinese".

Lo ha annunciato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, evidenziando che "in accordo con la Regione e i sindaci dei territori interessati, l'Asufc organizzerà punti di vaccinazione alla Fiera di Udine (2.000 dosi), a Cividale del Friuli (3.000 dosi), Tolmezzo (1.000 dosi), Latisana (2.000 dosi) e Codroipo (2.000 dosi).

Riccardi ha spiegato che "si partirà con gli ultraottantenni residenti nei distretti di Cividale del Friuli e di Tarcento, ai quali sarà riservato il palazzetto dello sport di Cividale del Friuli, in via Gaetano Perusini. All'interno di quella struttura tra lunedì 8, venerdì 12 e lunedì 15 marzo, dalle 9 alle 19, saranno effettuate un migliaio di vaccinazioni a seduta. Seguiranno Udine, con il nuovo padiglione della Fiera, e Tolmezzo, Codroipo e Latisana, nelle sedi che saranno individuate con i sindaci. Insieme ai primi cittadini l'azienda sta definendo anche le date delle giornate di vaccinazione, che saranno in linea di massima, il 18 marzo a Tolmezzo, 26 e 27 marzo a Latisana, il 20 a Codroipo e infine il 23 e il 24 marzo in Fiera a Udine".

Inoltre, dalla prossima settimana è previsto l'avvio delle vaccinazioni a domicilio per coloro che sono impossibilitati a recarsi nelle sedi vaccinali. "Partiremo - chiarisce il vicegovernatore - con 200 inoculazioni nei primi sette giorni, mentre complessivamente si stimano di vaccinare circa 3.000 over80 a domicilio".

Per quanto riguarda invece il territorio ricompreso all'interno dell'Azienda sanitaria universitaria giuliano isontina, alle sedi già esistenti se ne aggiungeranno delle altre che sono in corso di allestimento e che saranno pronte indicativamente intorno al 15 marzo. "Si tratta - spiega Riccardi - della centrale idrodinamica a Trieste e il centro anziani di Monfalcone, mentre per Gorizia si ipotizza l'utilizzo dei padiglioni della Fiera". Per quanto riguarda invece le vaccinazioni a domicilio degli over 80, "anche per questo territorio dalla prossima settimana si provvederà con 150 vaccinazioni a settimana per il mese di marzo, per poi passare a 240 a settimana ad aprile, arrivando così a coprire le 2.500 persone per ora preventivate. Sempre ad aprile verranno aperte le agende dedicate per cercare di traportare persone con problemi di mobilità ai centri vaccinali affiancando questo sistema alle inoculazioni a domicilio.

Infine nell'area pordenonese, oltre alle sedi dei distretti - a cui si sono già aggiunti Claut e Spilimbergo - al momento non verranno allestiti punti vaccinali aggiuntivi per gli ultraottantenni, a meno che non arrivino ulteriori dosi rispetto a quelle già programmate. Sugli over80, anche Asfo partirà con le inoculazioni a domicilio a partire dalla prossima settima "chiamando a casa - spiega il vicegovernatore - di volta in volta coloro che sono stati inseriti nella lista in quei sette giorni. Complessivamente gli over80 a cui sarà somministrato il vaccino a domicilio saranno circa un migliaio". ARC/AL-MA/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, con centro Tarvisio si potenzia offerta in montagna

  • Ristori: Bini, domani al via le liquidazioni a oltre 6mila richiedenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento