rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Covid: Riccardi, impegno Rotary è stato importante grazie a volontari

830 persone in campo per 50mila ore nei 30 centri vaccinali del Triveneto Udine, 15 dic - "L'impegno del Rotary nei centri vaccinali del Triveneto è stato di grande importanza perché ha dato un supporto fondamentale alla macchina organizzativa allestita per fronteggiare la pandemia, raggiungendo l'obiettivo di 2 milioni di dosi somministrate fino ad oggi solo nella nostra regione". Lo ha detto il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi partecipando oggi a Udine all'incontro organizzato dal Distretto 2060 del Rotary Friuli Venezia Giulia Trentino alto Adige Sudtirol e Veneto per fare il punto della situazione della campagna "We stop Covid" indetto dal sodalizio. Alla presenza del governatore del distretto Raffaele Caltabiano, del responsabile Triveneto del progetto Riccardo De Paola, nonché di Luigi Canciani e Anna Fabbro coordinatori dei volontari di Udine, l'esponete dell'Esecutivo ha posto in risalto gli ultimi passaggi della campagna vaccinale che la Regione ha messo in atto seguendo le direttive poste a livello nazionale dalla gestione commissariale. In prima battuta Riccardi ha rivolto un pensiero a tutti i volontari che, dall'inizio della pandemia, si sono spesi a favore della collettività per dare il proprio supporto nella battaglia per sconfiggere il Covid. "Grazie a tutti quanti loro, e tra questi anche a quanti fanno parte di questo distretto del Rotary, è stato compiuto uno sforzo ciclopico che ci ha permesso di somministrare fino ad oggi 2 milioni di dosi in Friuli Venezia Giulia e che ci aiuterà nel proseguire la campagna vaccinale con le terze dosi". Il vicegovernatore ha poi posto in evidenza alcuni numeri legati alla gestione della pandemia in Friuli Venezia Giulia, come ad esempio quelli che riguardano i giovani. "I nostri ragazzi - ha detto Riccardi - sono molto responsabili ma anche i più vulnerabili. Lo dimostrano i dati dei contagi dai quali emerge che circa il 20 per cento dei nuovi postivi giornalieri sono coloro che si trovano nella fascia 0-19 anni. L'obiettivo è abbassare questi valori, grazie anche alla campagna vaccinale che prenderà il via domani per chi ha tra i 5 e gli 11 anni". A illustrare i numeri della campagna "We stop Covid" in Triveneto è stato Luigi Canciani. Fino ad oggi sono state compiute circa 50 mila ore di lavoro da parte degli 830 volontari del Rotary, all'interno dei circa 30 centri vaccinali presenti in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto e che hanno permesso di vaccinare oltre 3 milioni e mezzo di persone. Da un calcolo compiuto dal sodalizio, il sostegno dei volontari del Rotary hanno permesso di far risparmiare alla collettività circa 2 milioni di euro. ARC/AL/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: Riccardi, impegno Rotary è stato importante grazie a volontari

TriestePrima è in caricamento