Covid:Riccardi, punto tamponi Cividale riduce disagi e aumenta offerta



Cividale, 15 ott - "Un presidio che aiuterà a velocizzare le operazioni di verifica e tracciamento delle positività in Friuli Venezia Giulia, migliorando sempre più la risposta sanitaria di fronte all'emergenza Coronavirus nella nostra regione".

Così il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi ha definito il "punto tamponi" inaugurato quest'oggi nell'ex direzione medica del nosocomio di Cividale. Alla presenza del primo cittadino Daniela Bernanrdi, del vicesindaco e deputato Roberto Novelli nonché dell'assessore alle politiche sociali Catia Brinis, l'esponente dell'esecutivo regionale ha vistato le stanze che, da qui in futuro, accoglieranno quanti nella Città ducale dovranno sottoporsi alla valutazione clinica o all'effettuazione dei tamponi.

"Se da oggi ciò diventa possibile - ha detto Riccardi a margine dell'incontro - un ringraziamento particolare va rivolto ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta che si sono messi a disposizione per dare alla comunità un servizio di grande valore. La più ampia e capillare distribuzione territoriale di questi punti dove potersi sottoporre ai test è una cosa di fondamentale importanza sia per cercare di ridurre il disagio della popolazione sia per incrementare i percorsi necessari a velocizzare le operazioni di verifica dell'eventuale positività e del tracciamento".

"L'auspicio - ha concluso il vicegovernatore - è che sull'esempio di Cividale si possano aprire anche in altre zone della regione nuovi punti in cui offrire questo tipo di servizio a cittadini". ARC/AL



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vitivinicoltura: Fedriga, futuro è coniugare qualità e sostenibilità

Torna su
TriestePrima è in caricamento