Giovedì, 18 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Cultura: 18ª edizione vicino/lontano all'insegna delle sfide

Udine, 20 apr - La parola-chiave che attraversa gli eventi di vicino/lontano-premio Terzani 2022 riguarda le sfide: dalla transizione ecologica, che ha il difficile compito di far prevalere il bene comune rispetto agli interessi localistici, a quella inerente la verità e la democrazia strettamente intrecciate e ambedue sotto attacco.

Lo ha rilevato l'assessore regionale alla Cultura intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della 18ma edizione del festival Vicino/lontano - premio Terzani prevista a Udine dall'11 al 15 maggio con 200 voci della letteratura, del pensiero, dell'informazione, della scienza, dello spettacolo e delle arti. Ottanta eventi in presenza e molte proposte in anteprima da venerdì 6 maggio per un'edizione improntata nel segno delle sfide.

L'esponente della Giunta si è soffermata, quindi, sull'importanza della verità constatata, quella non interpretabile che è sotto gli occhi di tutti per affrontare l'attacco a una democrazia aggredita che va difesa da una dittatura che dimostra tutta la sua ferocia.

Da qui l'importanza dei percorsi di dialogo, le idee e i confronti capaci di sciogliere i dubbi. Sul punto l'assessore ha citato Montesquieu (il dubbio è con la malattia e la morte uno dei peggiori flagelli dell'umanità) e poi Lombardi (non ho certezza da offrire ma solo dubbi) rilevando come per dipanarli sia necessario verificare. Ma, fra le tante sfide che abbiamo davanti, l'assessore ha inserito quella volta a stimolare l'interesse per la lettura e la conoscenza nei giovani.

Non ha mancato poi di sottolineare l'importante ruolo dei soggetti di produzione culturale nell'aiutare anche le realtà più piccole a crescere e lo straordinario evento, da tradurre in iniziative concrete, in vista dell'appuntamento GO! 2025.

L'assessore ha poi apprezzato il coinvolgimento del festival dei giovani, grazie al concorso Scuole Tiziano Terzani.

La curatrice della kermesse Paola Colombo intervenuta ad illustrare l'intero programma ha rivolto all'Amministrazione regionale un ringraziamento per aver continuato a sostenere il festival.

Si è soffermata su questo aspetto l'assessore che, se pur ha espresso soddisfazione per la crescita dei soggetti di produzione culturale grazie al sostegno della Regione, ha manifestato altresì la necessità di fare in modo che questo contributo diventi sempre meno determinante considerando soprattutto la costante diminuzione delle risorse pubbliche. E questo percorso virtuoso è stato ben intrapreso anche da Vicino/lontano.

Sarà come sempre il Premio Terzani a rappresentare il momento centrale del festival. La serata-evento per la consegna, in programma sabato 14 torna quest'anno al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Il vincitore 2022 verrà annunciato da Angela Terzani, presidente della Giuria del Premio, venerdì 22 aprile. Nella cinquina finalista ci sono Fabio Deotto per L'altro mondo. La vita in un pianeta che cambia (Bompiani), Erika Fatland per La vita in alto. Una stagione sull'Himalaya (Marsilio), Gulbahar Haitiwaji con Rozenn Morgat per Sopravvissuta a un gulag cinese. La prima testimonianza di una donna uigura (add editore), Colum McCann per Apeirogon (Feltrinelli) ed Ece Temelkuran per La fiducia e la dignità. Dieci scelte urgenti per un presente migliore (Bollati Boringhieri)

Le curatrici delle ultime edizioni, Paola Colombo e Franca Rigoni, per confermare e consolidare il forte legame tra la figura di Tiziano Terzani e il festival, hanno voluto coinvolgere quest'anno nella costruzione del programma Àlen Loreti, biografo ufficiale del giornalista e scrittore fiorentino, oltre che curatore dei due volumi dei 'Meridiani' Mondadori dedicati alle sue opere.

Fra i protagonisti dell'edizione 2022: David Tremlett, Lucio Caracciolo, Gianluca Costantini, Ivan Dimitrijevic, Stefania Maurizi, Edoardo Zanchini, Giacomo Marramao, Chicco Testa, Slavenka Drakuli?, Fabio Deotto, Franco Farinelli, Sergej Bondarenko, Lorenzo Tondo, Giulia Morello, Stefano Zamagni, Andrea Graziosi, Giada Messetti, Hafez Haidar, Tatiana Biagioni, Massimiliano Panarari, Tamás Gyurkovics, Marianna Filandri, Yvan Sagnet, Carlo Ratti, Andrea Staid, Tonia Mastrobuoni, Guido Crainz, Wlodeck Goldkorn, Jacques Rupnik, Domenico Quirico, Valerio Pellizzari. Marcella Bonchio, Riccardo Noury, Helena Janeczek, Fabio Chiusi, Paola Caridi, Valerio Pellizzari, Pier Aldo Rovatti, Hazal Koyunucu, Jonathan Bazzi, Andrea Pennacchi. ARC/LP/gg
 



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: 18ª edizione vicino/lontano all'insegna delle sfide
TriestePrima è in caricamento