Notizie dalla giunta

CULTURA: A VILLA MANIN CONFRONTO TRA RESIDENZE ARTISTICHE ITALIANE

Passariano (UD), 16 giugno - Circa un centinaio di operatori culturali provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento oggi a Villa Manin in occasione del secondo incontro nazionale tra i titolari delle Residenze artistiche presenti in Italia. Queste ultime altro non sono che delle dimore in cui gli artisti possono trovare ospitalità per esercitarsi e creare le proprie performance.

Attualmente le Residenze artistiche presenti in Italia sono circa un'ottantina; in Friuli Venezia Giulia lo spazio fisico individuato per questa finalità è costituito da alcune aree all'interno di Villa Manin, la cui gestione è stata affidata con Bando a evidenza pubblica al Centro Servizi e Spettacoli (CSS) di Udine. Da dicembre a oggi, nella dimora dogale hanno soggiornato circa una quindicina di artisti provenienti dal resto d'Italia e da fuori confine nazionale.

L'iniziativa delle Residenze artistiche prende le mosse da un Protocollo siglato tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) e le Regioni, che ha dato vita ai Progetti relativi all'insediamento, alla promozione e allo sviluppo del sistema. A oggi le Regioni che hanno aderito al Progetto sono 13, alle quali si associa anche la Provincia autonoma di Trento.

A promuovere l'iniziativa di oggi a Villa Manin è stata la Regione Friuli Venezia Giulia (tra l'altro coordinatrice nazionale del Tavolo di lavoro delle Residenze artistiche) in collaborazione con il MiBACT, il CSS e l'Ente Regionale per il Patrimonio Culturale (ERPaC). Come ricordato dall'assessore regionale alla Cultura del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti, l'incontro odierno ha avuto lo scopo di istituzionalizzare e approfondire le conoscenze delle singole realtà, cosa che dall'avvio del Protocollo a oggi è avvenuta in modo informale e sulla base di rapporti interpersonali e interaziendali tra coloro che gestiscono questa attività. La Regione FVG ritiene che il Progetto delle Residenze sia molto interessante per l'impatto che può avere sul territorio che le ospita. Inoltre è stata ribadita la necessità di approfondire le conoscenze delle varie realtà al fine di costruire modalità di lavoro che facciano crescere l'intero sistema nazionale.

Dal canto suo Donatella Ferrante, in rappresentanza del MiBACT, ha ricordato i passi avanti che il Progetto ha compiuto dalla sua nascita (dicembre del 2014) fino a oggi. Un percorso - ha sottolineato - durante il quale è cresciuto sia il numero delle Regioni aderenti sia quello delle realtà che hanno sposato questa iniziativa; fattori che, messi insieme, sono serviti per stimolare la nascita di nuovi progetti culturali. Ferrante ha inoltre ricordato che, dopo Bologna e Villa Manin, la prossima tappa di confronto si terrà a Torino nel 2017; in quell'occasione si cercherà di capire se siano stati raggiunti gli obiettivi prefissati ma soprattutto di verificare la creazione di una rete di scambio delle esperienze maturate dalle varie Residenze.

A cura della Fondazione Fitzcarraldo di Torino, sono stati infine presentati i risultati di una recente indagine di monitoraggio della realtà esistente in Italia. In sintesi lo studio ha evidenziato come le Residenze artistiche nella nostra penisola, oltre a essere aumentate di numero, siano passate da un carattere regionale a uno con visione nazionale, cercando un sempre maggiore coinvolgimento delle giovani generazioni e degli artisti emergenti. Sul fronte dei progetti, si sta puntando sulla loro originalità nella relazione con i territori in cui vengono ideati; lo scopo è quello di avviare e consolidare il valore dello spettacolo dal vivo nelle comunità di riferimento.

Domani, sempre a Villa Manin, si terrà la seconda e conclusiva giornata di lavori. Il programma prevede uno scambio di visioni tra i titolari delle Residenze culturali e, nel contempo, un focus  sugli sviluppi strategici dell'attività con i rappresentanti istituzionali delle Regioni.

ARC/AL/ppd
 



In Evidenza

Potrebbe interessarti

CULTURA: A VILLA MANIN CONFRONTO TRA RESIDENZE ARTISTICHE ITALIANE

TriestePrima è in caricamento