rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Notizie dalla giunta

Cultura: Anzil, a Salone libro Torino Regione dedica spazio a GO!2025

In 4 giorni oltre trenta incontri tra poesia e temi proposti da 12 case editrici Fvg Pordenone, 13 mag - Sarà l'attività legata a Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura 2025 la novità che caratterizzerà per il 2023 la presenza della Regione al Salone del libro in programma a Torino dal 18 al 21 maggio prossimi. In uno stand che in parte ricalca quello delle ultime edizioni, interamente realizzato con il legno proveniente dalle nostre foreste, il Friuli Venezia Giulia - grazie al supporto organizzativo di pordenonelegge - dedicherà spazio sia alla cultura del territorio con più di una trentina di appuntamenti in calendario sia alla promozione delle bellezze paesaggistiche grazie alla presenza attiva dello staff di PromoturismoFvg. Anche per la 34. edizione del Salone, lo spazio riservato alla Regione si troverà all'interno del padiglione Oval del Lingotto. Una delle attività previste quest'anno nello stand sarà lo spazio dedicato a GO!2025, la capitale europea della cultura che, tra due anni, vedrà protagoniste le città di Nova Gorica e Gorizia. Per questo motivo si è deciso di ricavare un corner dedicato alla promozione della manifestazione: durante le quattro giornate dell'evento verrà così illustrato al pubblico della Fiera il percorso di avvicinamento alla manifestazione che tra meno di due anni caratterizzerà l'attività culturale del Friuli Venezia Giulia. A tal proposito nella giornata di sabato, con inizio alle 17, nello stand della Regione, è previsto l'appuntamento dal titolo "Condividere il confine" che vedrà protagonisti la scrittrice slovena Bronja Zakelj e l'autore friulano Mauro Daltin. L'evento è entrato a far parte del programma generale del Salone e permetterà quindi al vasto pubblico presente in fiera di venire a conoscenza di quanto si sta facendo in previsione dell'avvio di GO!2025. Per quanto riguarda il resto degli appuntamenti previsti all'interno dello spazio regionale, anche quest'anno gli incontri si divideranno in due parti: a partire dalle 16 di giovedì 18, da un lato le 12 case editrici del Friuli Venezia Giulia presenti al Salone (Battello stampatore, Digressioni editore, Edizioni Segno, Edizioni Università di Trieste Eut, Italo Svevo, Kepown, L'orto della cultura, Clape di culture "Patrie dal Friul", Samuele editore, Società alpina friulana, Vita activa editoria e Scienza Express) saranno protagoniste di una quindicina di incontri durante i quali verranno presentate alcune loro iniziative editoriali, a cui si aggiungeranno alcuni eventi di presentazione curati direttamente dalla Direzione cultura della Regione e da ERPAC. Dall'altro, lo stand continuerà ad essere - come in passato - il punto di riferimento della poesia all'interno del programma complessivo della Fiera per gli eventi organizzati in collaborazione tra il Salone del libro e Pordenonelegge. Da venerdì a domenica nello stand si susseguiranno una quindicina di incontri con gli autori che la fondazione pordenonelegge ha selezionato per l'evento. Riconfermata anche la libreria della poesia - anch'essa punto di riferimento del Salone - che proporrà al pubblico numerosi titoli relativi a questo settore letterario. Per tutta la durata della fiera, inoltre, nei videowall presenti nello stand verranno proiettate alcune immagini turistiche del territorio regionale ed alcuni video di presentazione delle realtà culturali regionali; l'area di Promoturismo metterà invece in risalto alcune iniziative di grande spessore culturale in programma in Friuli Venezia Giulia. "Essere di nuovo presenti al salone del libro di Torino - spiega il vicegovernatore con delega alla Cultura Mario Anzil - è per noi motivo di grandissimo orgoglio; quella in programma al Lingotto è una delle manifestazioni nazionali più rilevanti in campo culturale, capace di dare grande visibilità agli eventi in essa ospitati. In questo contesto si inserisce quest'anno la promozione di Nova Gorica - Gorizia Capitale europea della cultura, che trova nella kermesse piemontese il luogo in cui poter dare risalto ad un evento che caratterizzerà la nostra regione per tutto il 2025. Ringrazio gli organizzatori del Salone per averci dato la possibilità di inserire nel loro catalogo generale della manifestazione l'evento che promuoveremo all'interno del nostro stand con due autori proprio per focalizzare l'attenzione su GO!2025; è questa un'occasione da non perdere nel percorso di divulgazione e promozione dell'iniziativa a cavallo del confine nazionale che vedrà protagoniste la Slovenia e la regione Friuli Venezia Giulia". ARC/AL/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Anzil, a Salone libro Torino Regione dedica spazio a GO!2025

TriestePrima è in caricamento