Notizie dalla giunta

Cultura:Anzil, Carniarmonie coniuga bellezza montagna e fascino musica

Udine, 26 giu - "La Regione sostiene con grande convinzione Carniarmonie per i molti meriti acquisiti negli anni. La Carnia è la madre del Friuli. È bello che questa manifestazione sappia unire tanti Comuni e coniugare l'armonia delle valli e delle vette della nostra montagna con l'armonia offerta dalla musica in contesti particolarmente suggestivi". Lo ha affermato oggi a Udine il vicegovernatore con delega alla Cultura Mario Anzil durante la presentazione dell'edizione 2023 di Carniarmonie. "Le chiese, le pievi, i palazzi e i palcoscenici naturali di ben 27 Comuni della montagna del Friuli Venezia Giulia ospiteranno 36 concerti. Un programma di altissima qualità - ha aggiunto Anzil - in grado di potenziare l'offerta turistica e culturale della nostra regione". "Va rivolto pertanto un plauso agli organizzatori di Carniarmonie che da oltre 30 anni propongono una stagione di grande spessore che rappresenta un ottimo nutrimento per lo spirito. Questo evento sa, inoltre, mettere insieme il fascino della musica e quello della bellezza di alcuni luoghi magici del Friuli Venezia Giulia". Il festival diretto dal clarinettista Claudio Mansutti si aprirà il 2 luglio con il concerto, nella magnifica Pieve di Castoia di Socchieve, del violoncellista Mario Brunello insieme alla Fvg Orchestra diretta da Aram Khacheh.  La manifestazione andrà avanti fino a domenica 3 settembre, quando nella chiesa di Santo Stefano a Piano d'Arta si esibirà l'Apollon Quartet, tra i più rinomati della Repubblica Ceca. L'edizione 2023 di Carniarmonie tocca la maggior parte dei generi, privilegiando quelli acustici e presentando molti artisti stranieri. ARC/TOF/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura:Anzil, Carniarmonie coniuga bellezza montagna e fascino musica
TriestePrima è in caricamento