rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cultura: Anzil, Ecole des Maîtres unisce attori emergenti europei

Udine, 17 lug - "L'Ecole des Maîtres ha permesso in tutti questi anni a tanti attori emergenti di diversi Paesi di confrontarsi tra loro, conoscere culture differenti e contribuire a creare una cultura europea comune. La Regione partecipa con soddisfazione a questo progetto, che ha avuto anche il merito di rivisitare il concetto di 'confine' modificandone il significato da elemento divisivo a nuova opportunità. Auspico che l'impegno dei soggetti coinvolti sia una delle tante gocce che possano alimentare un'Europa sempre più unita". Lo ha detto oggi il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Cultura Mario Anzil alla conferenza stampa della trentunesima edizione dell'Ecole des Maîtres. Il corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale, promosso da sette partner di Italia, Francia, Belgio e Portogallo, è stato presentato nel palazzo della Regione a Udine da Rita Maffei (presidente e co-direttrice artistica del Css Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, capofila del progetto), Claudio Longhi (direttore del Piccolo Teatro di Milano - Teatro d'Europae) e dal regista di questa edizione Marcial Di Fonzo Bo. Tra i partner italiani, l'Ecole des Maîtres gode del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia con la partecipazione dell'Ente regionale patrimonio culturale (Erpac) e della Fondazione Friuli. Sin dalla prima edizione nel 1990, il progetto si pone come un corso di dimensione europea per il perfezionamento teatrale post diploma, rivolto a giovani attrici e attori che avessero già maturato le loro prime esperienze professionali e affidato alla cura di importanti protagonisti della scena teatrale internazionale. Dal 2022, il Css Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia condivide la cura dell'Ecole des Maîtres per l'Italia assieme al Piccolo Teatro di Milano - Teatro d'Europa. Il corso avrà la durata complessiva di 42 giorni e si svilupperà in più fasi, partendo dalla città francese di Angers (dal 28 agosto all'8 settembre) e proseguendo con sessioni di lavoro e presentazioni pubbliche nelle diverse sedi europee del progetto: a Liegi dal 9 al 12 settembre, a Milano dal 13 al 16 settembre, a Villa Manin di Passariano dal 17 settembre al 26 settembre, a Coimbra dal 27 settembre al 1° ottobre, a Lisbona dal 2 al 4 ottobre e a Reims dal 5 al 7 ottobre. Nell'edizione 2023 il maestro Marcial Di Fonzo Bo, in collaborazione con la drammaturga e traduttrice Marianne Ségol-Samoy, lavorerà a partire dal 28 agosto con le attrici e attori selezionati dai soggetti partner di ogni Paese sulla commedia "Sogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare, a partire da una serie di incisioni di Francisco Goya intitolate "Disparates" che danno anche il nome al corso di quest'anno. ARC/PAU/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Anzil, Ecole des Maîtres unisce attori emergenti europei

TriestePrima è in caricamento