rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Cultura: Anzil, Premio Friuli Storia riflette su drammi attuali

Messaggio del vicegovernatore Mario Anzil alla presentazione dei tre finalisti dell'edizione 2023

Udine, 29 mag - "Il Premio Friuli Storia è un'iniziativa che si pone tra le eccellenze culturali del Friuli Venezia Giulia. Quest'anno, alla sua decima edizione, presenta una terna di finalisti decisamente autorevoli che, con i loro lavori sul Novecento, aprono nuove e importanti riflessioni su questioni, come la guerra e la mafia, che continuano drammaticamente a contrassegnare anche il nostro tempo e sui quali è bene non smettere mai di discutere. Per questo la Regione continuerà a sostenere il Premio di rilevanza nazionale per il miglior saggio di storia contemporanea edito in Italia e le attività dell'Associazione Friuli Storia che lo organizza".

Sono le parole del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, con delega alla Cultura, Mario Anzil nel messaggio fatto pervenire questa mattina alla conferenza stampa di presentazione dei finalisti della 10. edizione del Premio Friuli Storia che si è tenuta all'Università di Udine. I finalisti - selezionati tra 93 opere in gara dalla giuria scientifica presieduta dal Tommaso Piffer, fondatore del premio e docente nell'Ateneo friulano - sono Andrea Riccardi ("La guerra del silenzio", Laterza), Thomas Hipper ("Il governo del cielo", Bollati Boringhieri) e Vittorio Coco ("Il generale Dalla Chiesa", Laterza).

Nel suo decennale, il Premio ha voluto festeggiare attraverso il coinvolgimento di una straordinaria giuria popolare. I volumi della terna finalista saranno adesso al centro delle valutazioni di 500 lettori di tutta Italia, una community di appassionati-giurati che voteranno online sul sito della manifestazione. Tra questi anche 75 studenti e 156 lettori in rappresentanza di dieci biblioteche pubbliche della regione. Oltre a quelle di Udine e Trieste hanno partecipato le biblioteche dei Comuni di Azzano Decimo, Cordovado, Faedis, Morsano al Tagliamento, Povoletto, Reana del Rojale, San Canzian d'Isonzo e Cervignano del Friuli. "Un plauso e un ringraziamento - ha aggiunto il vicegovernatore - va agli organizzatori che contribuiscono significativamente ad arricchire l'offerta culturale in regione. Un coinvolgimento così allargato nella selezione dell'opera e dell'autore che saranno vincitori dell'edizione del Premio 2023 è un ulteriore merito degli organizzatori che proseguiranno su questo sentiero tracciato anche il prossimo anno. Il Friuli Venezia Giulia, per la sua posizione e il suo ruolo di crocevia, è stata attraversa drammaticamente dalle vicende storiche e anche dai drammi che hanno caratterizzato il Novecento. Per questo l'attività e l'impegno dell'Associazione Friuli Storia e l'attenzione che il Premio attira valorizzano la promozione e la diffusione dell'interesse e della passione per la storia a tutti i livelli".

La consegna del Premio Friuli Storia 2023 - come è stato annunciato dagli organizzatori - è in programma giovedì 28 settembre, a Udine, nell'ambito dell'evento pubblico che si preannuncia focalizzato sulla storia del nostro tempo. ARC/LIS/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Anzil, Premio Friuli Storia riflette su drammi attuali

TriestePrima è in caricamento