rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cultura: Anzil, 'Tolmezzo Vie dei Libri' occasione di confronto

Presentata oggi la 1^ edizione del festival letterario Udine, 13 giu - "Un festival di grande interesse che offre rilevanti opportunità di ascolto e di confronto fra visioni differenti che coinvolgono sensibilità diverse. La cultura è, infatti, non solo una mera conoscenza dei fatti ma una rielaborazione soggettiva personale e anche di comunità. Sotto questo profilo la rassegna rappresenta un importante evento che si posiziona come crocevia fra la Mitteleuropa e l'Adriatico unendo culture, tradizioni e storie di questi affascinanti mondi". Ad introdurre così la 1^ edizione del festival letterario 'Tolmezzo Vie dei Libri' che si terrà dal 30 giugno al 2 luglio prossimi nella località carnica, è stato il vicegovernatore con delega alla Cultura e Sport, Mario Anzil, durante la presentazione che si è tenuta oggi nella sede della Regione a Udine. "Una rassegna che si svolge in un luogo suggestivo qual è Tolmezzo circondato dalle montagne, nel cuore della Carnia, madre del Friuli che, da presidio del confine orientale oggi è al centro dell'Europa che si affaccia al mare e al mondo così come questo Festival capace di offrire un programma ricco di incontri, di spunti di riflessione e contaminazioni che schiudono nuovi percorsi culturali" ha aggiunto il vicegovernatore. Nel suo intervento ha voluto poi sottolineare l'alto livello della manifestazione che coinvolge prestigiosi autori ed invitare gli appassionati della letteratura, gli amanti dei libri e i cittadini a partecipare. Come è stato illustrato durante la conferenza stampa di presentazione, Tolmezzo vivrà tre giorni dedicati ai libri e alla montagna, alla ricchezza e molteplicità di storie, paesaggi, luoghi, persone e tradizioni che si incrociano in un perimetro che non ha confini, e si schiude in un ventaglio di direzioni e traiettorie fra la Carnia e il cuore dell'Europa. 'Le vie dei libri' fa il suo esordio per iniziativa dell'Amministrazione comunale tolmezzina e con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, a cura di Fondazione Pordenonelegge.it All'odierna conferenza stampa di presentazione del cartellone sono intervenuti anche il sindaco del Comune di Tolmezzo Roberto Vicentini con il vicesindaco e assessore comunale alla Cultura Laura D'Orlando, il presidente di Fondazione Pordenonelegge.it Michelangelo Agrusti, il direttore artistico di Pordenonelegge, Gian Mario Villalta, Giovanni Da Pozzo presidente della Cciaa Pn-Ud e il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini. Il Festival sarà inaugurato il 30 giugno alle 18.30 al teatro Candoni di Tolmezzo con Ilaria Tuti e il suo nuovo libro Madre d'ossa ma il primo appuntamento della tre giorni è previsto alle 11 nel centro museale tolmezzino con un incontro dedicato al mondo vegetale 'Conoscere e gustare le piante spontanee' con Domenico Molfetta e Gabriella Gressani che ne racconteranno proprietà e utilizzi in cucina fra tradizione e innovazione. La seconda giornata della rassegna si aprirà con il giornalista Giuseppe Ragogna con 'Friuli-storie di montagna. Esperienze di vita e di lavoro' coadiuvato da Gloria Clama e Federico Morocutti. Seguiranno altri 7 appuntamenti. Maurizio Molinari direttore del quotidiano La Repubblica suggellerà invece il festival domenica 2 luglio con un focus sui nuovi scenari globali ridisegnati dal conflitto in Ucraina. Ci saranno anche fra gli altri i giornalisti Antonio Caprarica, Lorenzo Cremonesi e gli scrittori Daniele Zovi, Matteo Melchiorre, Enrico Galiano, l'autore alpinista Entico Camanni. Tutti gli eventi sono proposti con fruizione gratuita, info e programma tolmezzolibri.it. ARC/LP/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Anzil, 'Tolmezzo Vie dei Libri' occasione di confronto

TriestePrima è in caricamento