Cultura: Callari, mostra Fontana testimonia rilancio Monfalcone

Monfalcone (Go), 7 dic - "La città di Monfalcone sta attraversando un momento di rilancio e di riscoperta della sua grandezza, grazie anche a questo prestigioso evento di livello internazionale che rappresenta una delle cinque mostre più importanti d'Italia, oltre che la più importante d'Europa nel campo dello spazialismo".

Lo ha affermato oggi a Monfalcone (Gorizia) l'assessore al Patrimonio del Friuli Venezia Giulia, Sebastiano Callari, nel corso dell'inaugurazione della mostra di Lucio Fontana (Lucio Fontana. E i mondi oltre la tela. Tra oggetto e pittura), allestita nella Galleria comunale d'Arte contemporanea della città dei cantieri e che rimarrà aperta al pubblico fino al 2 marzo 2020.

Sottolineando l'ottimo lavoro che sta complessivamente svolgendo l'Amministrazione comunale di Monfalcone (rappresentata al vernissage dal sindaco Anna Maria Cisint), Callari ha riaffermato il valore di una cultura "che non deve essere improntata al pensiero unico ma aperta al dialogo e al confronto".

"Proprio per questo - ha aggiunto l'assessore - c'è la consapevolezza di essere parte di una realtà globale che favorisce le contaminazioni, verso le quali non ci può essere chiusura, avendo però chiaro il concetto che la cultura di base, da cui partiamo, è la nostra".

Allo spessore internazionale della mostra di Fontana, Callari ha collegato la storia di Monfalcone "mitteleuropea, veneziana, luogo di migrazione interna dal Sud Italia e città del lavoro, con la presenza dei cantieri navali. Un dna, quello del dei monfalconesi - ha detto l'assessore - che in virtù di questo percorso ha origini importanti".

"Auguro a questa straordinaria rassegna - ha concluso Callari - di ripetere e magari superare il numero di presenze conseguito, sempre a Monfalcone, da una mostra di grande successo come è stata nel corso dell'anno quella di Crali".

ARC/GG/fc
 



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento