rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cultura: Caterina Percoto, scrittrice esempio per i giovani

Presentata la 9. edizione del concorso letterario intitolato alla poetessa manzanese Udine, 21 apr - È importante far conoscere e ricordare la figura, la vita e le opere di Caterina Percoto attraverso un concorso letterario perché questa donna, nata agli inizi dell'Ottocento a Manzano, è una figura molto particolare: non solo brillante scrittrice e poetessa ma anche imprenditrice lungimirante, capo famiglia dopo la morte del padre, educatrice dei fratelli più piccoli. Lo ha detto questa mattina l'assessore regionale alla Cultura intervenuta alla presentazione della 9. edizione del Premio letterario Caterina Percoto, concorso promosso dal Comune di Manzano e i cui contenuti sono stati illustrati nella sede di Udine della Regione alla presenza del sindaco e dalla presidente della giuria. Caterina Percoto è una figura del tutto singolare per la sua epoca, preclara, sia per il panorama locale, italiano ed europeo. L'esponente della Giunta ha sottolineato come sia importante far conoscere la sua personalità alle generazioni future. Si tratta, difatti, di testimonianze altamente significative di una comunità sì rurale ma comunque in grado di esprimersi e di accettare che accadesse qualcosa di inusuale: prendere ordini e obbedire a una donna, ad esempio, non era certo familiare e normale per contadini e mezzadri. Eppure la situazione fu vissuta con piena naturalezza grazie alle grandi capacità di Percoto di convincere e coinvolgere, di essere lucida e positiva. Nel ringraziare gli organizzatori, l'esponente dell'esecutivo ha ricordato come, nei due difficili anni della pandemia, il mondo della cultura in Friuli Venezia Giulia abbia reagito bene, con volontà e con orgoglio, in tempi in cui è stato veramente difficile guardare in prospettiva. Ha sempre mantenuto il rapporto con il suo pubblico anche tramite canali interattivi. LA Regione ha poi evidenziato che ora la ripartenza delle attività culturali avviene con maggiori consapevolezze, maturate in molti casi proprio durante le ristrettezze sociali imposte dai lockdown: la necessità e l'importanza che ha la cultura e l'arricchimento che dà a ognuno di noi, non solo in forma virtuale ma di persona, in una mostra, al cinema, per scambiare impressioni, percezioni e sensazioni dal vivo. L'assessore regionale ha poi plaudito alla collaborazione del Premio Percoto con Vicino/Lontano: una collaborazione nell'ambito della quale il soggetto più strutturato mette a disposizione la sua esperienza in un'ottica di vicendevole crescita e virtuoso sviluppo. La Regione ha detto poi ricordato quanto importante sia recuperare risorse per la cultura con l'Art Bonus FVG, in un rapporto di fatto simbiotico con le attività economiche che lavorano sul territorio per il suo progresso, inteso quindi nel senso più ampio, di crescita e arricchimento per tutti. Con il beneficio, in più, per le aziende, dello sgravio fiscale. Poi una considerazione sui "piccoli" destinatari del Premio che dedica una sezione alle scuole: i giovani allievi saranno così stimolati a scrivere, a creare con le parole, arricchendo il proprio vocabolario. In tal senso, ha osservato l'assessore alla Cultura, il concorso letterario dedicato alla Percoto rafforza gli strumenti educativi e affianca la didattica in aula. ARC/PT/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Caterina Percoto, scrittrice esempio per i giovani

TriestePrima è in caricamento