rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Notizie dalla giunta

Cultura e Sport: Gibelli, due studi confermano Fvg ai vertici italiani

Presentati oggi in Regione i dati delle tesi della campionessa di scherma Mara Navarria e del presidente del Rossetti Francesco Granbassi Trieste, 18 nov - "I dati messi in luce dalle ricerche effettuate da due persone di successo come la campionessa di scherma Mara Navarria e il presidente del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Francesco Granbassi confermano che la nostra Regione è ai vertici nazionali nei settori dello sport e della cultura. Queste interessanti tesi si sono soffermate infatti sulla nostra capacità di sostenere lo sport come volano per la valorizzazione del territorio e sull'apprezzamento del pubblico per la ricca proposta teatrale che sappiamo offrire". Lo ha affermato oggi a Trieste l'assessore alla Cultura e allo Sport, Tiziana Gibelli. "In un'epoca in cui l'apparire offusca spesso l'essere, i lavori effettuati da Navarria a Granbassi rappresentano in modo plastico che cosa sia il merito. Un concetto - ha sottolineato Gibelli - sul quale dobbiamo certamente insistere: persone che si impegnano a fondo nelle loro attività e che, oltre a ottenere ottimi risultati, trovano il tempo per impegnarsi nel sociale e nello studio". Parlando di sport, l'assessore ha ricordato che le Olimpiadi e i Giochi paralimpici sono gli eventi più efficaci per promuovere questo settore a livello globale. "Il Friuli Venezia Giulia è la Regione italiana che in proporzione ai propri abitanti manda più atleti a questo grande evento. Inoltre - ha aggiunto Gibelli - siamo ai vertici anche per quanto concerne gli atleti che hanno conquistato una medaglia. Per questi risultati una piccola parte di merito va anche alla collaborazione fra Regione e Coni mirata a supportare i giovani talenti del nostro territorio". Nel corso della conferenza stampa, richiamando dati del 2018, è stato sottolineato che il 34% degli abitanti del Friuli Venezia Giulia pratica attività sportiva e il 27% la svolge in modo continuativo. Il movimento sportivo conta circa 144mila tesserati e 1.800 società sportive, con 12 mila atleti per centomila abitanti, seconda Regione a livello nazionale. Trieste è la provincia più sportiva d'Italia, con più di 16 mila atleti tesserati su centomila abitanti, in una classifica nazionale che vede Gorizia al quinto posto e Pordenone all'ottavo. Inoltre la recente ricerca promossa dal Sole 24 Ore lo scorso agosto 2022 sull'indice di sportività ha collocato, a livello nazionale, l'ex provincia di Trieste al terzo posto e quella di Udine all'undicesimo. Al centro dell'intervento della medaglia di bronzo nella spada a squadre alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche la "best practice" tra Regione, PromoTurismoFVG e Udinese Calcio. Un'importante "case history" che testimonia come lo sport rappresenti una leva fondamentale di networking e di comunicazione, nazionale e internazionale, per promuovere e valorizzare il territorio. Per quanto concerne la cultura, dal lavoro di ricerca fatto da Francesco Granbassi incrociando i dati 2019 di Istat e Siae - ultimo anno con una programmazione completa prima della pandemia - si evince invece che il Friuli Venezia Giulia è la prima Regione italiana nel rapporto tra residenti e ingressi a teatro, con il 52,96% che si è recato almeno una volta ad assistere a uno spettacolo teatrale. Per fare un confronto il vicino Veneto si ferma al 44,24%. Il Friuli Venezia Giulia è inoltre al quarto posto nazionale per spesa media al botteghino, con 8,91 euro per residente. Un risultato anche questo eccellente, ottenuto dietro Regioni come Veneto, Lombardia e Lazio, che vedono però il costo medio spinto dalla presenza di moltissimi turisti, per rassegne come - ad esempio - la stagione estiva all'Arena di Verona, che raggiunge prezzi per biglietto di addirittura 300 euro. Anche il numero medio di ingressi per spettacolo, 184 persone, è significativo e colloca la nostra Regione al quinto posto in Italia, così come il costo medio del biglietto, a 16,82 euro. È stato inoltre rimarcato che nel 2020, primo anno di pandemia, il Friuli Venezia Giulia si è confermato Regione leader anche nelle proposte, con 2.027 spettacoli dal vivo, il 3,43% di tutta l'offerta nazionale a fronte di una popolazione che rappresenta il 2,02% dei residenti in Italia. Molto lusinghieri infine i risultati ottenuti dalle quattro province della nostra Regione, tutte nelle prime trenta posizioni a livello nazionale per frequenza media per abitante. Trieste svetta al primo posto in Italia, con 1,34, seguita da Milano con l'1,02 e da Firenze e Verona, appaiate al terzo posto con lo 0,94. Al quattordicesimo posto troviamo Gorizia con lo 0,53; al ventottesimo Udine (0,40) e al ventinovesimo Pordenone (0,39). ARC/RT/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura e Sport: Gibelli, due studi confermano Fvg ai vertici italiani

TriestePrima è in caricamento