Cultura: Gibelli, a Pordenone il design che attira i giovani

Pordenone, 1 mar - Un evento importante che dà lustro a Pordenone e al Friuli Venezia Giulia e avvicina il pubblico, in particolare i giovani, al design che è uno degli elementi cardine del successo dei prodotti italiani e dell'immagine del nostro Paese nel mondo.

L'assessore regionale alla cultura, Tiziana Gibelli, con queste considerazioni ha portato il saluto dell'Amministrazione alla presentazione del volume Il design dei Castiglioni, svoltasi a Pordenone a Palazzo Montereale Mantica.

Gibelli ha espresso apprezzamento per l'iniziativa di Confindustria giovani della Destra Tagliamento che anticipa l'avvio della Settimana del design, in programma dal 4 al 9 marzo a Pordenone, che si inserisce su un percorso prescelto dagli organizzatori per consolidare il rapporto tra il mondo del design, il Campus universitario pordenonese, le aziende locali e il territorio.

Nell'occasione, Gibelli, rifacendosi ai promotori della manifestazione, l'associazione culturale Pordenone design, ha poi parlato delle imprese culturali creative, ribadendo che avvicinano il mondo della cultura a quello economico.

Nei prossimi anni, ha ricordato l'assessore, la Regione presterà loro particolare attenzione attraverso la nuova programmazione dell'Unione europea che prevede particolari misure a sostegno delle imprese culturali creative che, con la loro attività possono rappresentare una plusvalenza per il comparto economico Fvg.

Così com'è accaduto, ha aggiunto, nel caso dell'esperienza dei tre fratelli Castiglioni nel design italiano, ricordata nel volume odierno e in una mostra loro dedicata, e ai quali si deve la progettazione di oggetti che hanno avuto grande successo nel mondo. Anche perché, ha concluso, accanto all'aspetto esteriore particolarmente azzeccato, a dimostrare l'efficacia degli studi dedicati all'aspetto tali oggetti si sono poi rivelati di grande utilità.

Il design industriale, è stato ribadito nel corso del convegno introduttivo al volume, anche dalla presidente dei Giovani industriali di Pordenone, Lia Correzzolla, ha rappresentato nel tempo un elemento che ha fatto crescere il valore delle nostre produzioni nel mondo. ARC/CM/Red
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento