rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, bene attività Ert 2021/22. Adesso obiettivo GO!2025

Udine, 4 lug - "I risultati conseguiti dall'Ente regionale teatrale (Ert) del Friuli Venezia Giulia, in particolare quelli afferenti al numero complessivo di spettatori, sono più che soddisfacenti e hanno segnato il superamento degli ostacoli e dei timori legati alla pandemia. Adesso tutti i soggetti culturali della regione devono far convergere forze ed energie sull'appuntamento di Nova Gorica-Gorizia Capitale della cultura 2025: un'opportunità straordinaria rispetto alla quale bisogna fare squadra per un evento internazionale che durerà più di un anno". Lo ha detto oggi a Udine l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli nel corso della conferenza stampa dedicata al bilancio della stagione 2021/22 dell'Ert che si è chiusa con 44mila spettatori e 218 serate organizzate. Nell'occasione è stata fornita anche qualche anticipazione sui cartelloni 2022/23, che vedranno tra gli altri la partecipazione di Lella Costa, Marco Paolini, Sebastiano Somma e Gioele Dix. Come ha spiegato la rappresentante della Giunta regionale, la performance dell'Ente è marcata anche dall'aumento dei teatri, con le vocazioni più variagate, che si sono associati alla stagione. Oltre a ciò Gibelli ha voluto ricordare il coinvolgimento dell'Orchestra regionale del Friuli Venezia Giulia, che dopo anni di incertezza e precarietà ha trovato una forma stabile grazie anche all'operato dell'Amministrazione regionale in questa legislatura. Secondo l'assessore la dirigenza dell'Ert - al cui direttore Renato Manzoni Gibelli ha espresso un ringraziamento per il suo lavoro - ha avuto il merito innanzitutto di aver rafforzato la rete delle collaborazioni istituzionali, in particolare con gli enti locali, e in secondo luogo di aver saputo attrarre investimento privati. A tal riguardo, in riferimento all'aspetto economico, l'assessore ha sottolineato che le realtà culturali della regione hanno potuto superare la crisi del Covid, non solo con il supporto degli aiuti statali e regionali, ma soprattutto anche grazie ai loro bilanci sani e virtuosi, "segno - ha concluso - di un profilo di serietà e di professionalità che rappresenta un merito per tutto il sistema culturale regionale". ARC/GG/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, bene attività Ert 2021/22. Adesso obiettivo GO!2025

TriestePrima è in caricamento