rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, Chamber Music educa ad ascolto musica contemporanea



Udine, 14 dic - "Chamber Music ha il pregio di lavorare sulla musica contemporanea, un tipo di ascolto rispetto al quale in regione siamo ancora poco strutturati perché richiede un'educazione musicale specifica per comprenderne ed apprezzarne il significato. Se non ci fossero festival come Chamber music e un'attenzione ai giovani compositori saremmo più impreparati, ma fortunatamente il lavoro dell'associazione favorisce un'importante opera di educazione all'ascolto contemporaneo". Con queste parole l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli ha espresso il plauso dell'Amministrazione regionale per la stagione cameristica 2022 della Chamber Music di Trieste, presentata oggi nel corso di una conferenza stampa. "Una stagione rilevante - ha affermato Gibelli - anche perché il ritorno dei concerti in presenza ci apre all'orizzonte dell'anno nuovo con una visione della vita più normale". Gibelli ha poi richiamato il recente primato della città di Trieste nella classifica nazionale della qualità della vita in cui hanno trovato ottima collocazione anche gli altri capoluoghi del Friuli Venezia Giulia "anche questo primato, che abbiamo conquistato e continuiamo a conquistare con le nostre azioni, prefigura un lancio eccezionale della stagione e ci conforta nell'immaginare che il 2022 sarà anno con una prospettiva migliore". "Cromatismi" è il titolo del 27esimo cartellone del Chamber Music Trieste che compone un'intensa stagione cameristica promossa dall'associazione e curata dalla direttrice artistica Fedra Florit. La rassegna propone quindici grandi concerti in programma a Trieste su tutto l'arco del prossimo anno, dal 12 gennaio al 14 dicembre 2022, e si completerà con l'atteso ritorno del Premio Trio di Trieste, giunto alla sua 21esimma edizione, la cui fase finale si svolgerà dal 9 al 12 settembre. Il programma apre il 12 gennaio con il celebrato Piano Duo Silver Garburg, per poi proseguire con altre quattordici serate che porteranno in scena l'Orchestra dei Virtuosi Italiani, integrata dal talento pianistico dal russo Lukas Geniusas, e il Coro da Camera di Torino con i brillanti solisti Valentino - Voghera. Nel corso della stagione si avvicenderanno poi diverse formazioni e artisti italiani e internazionali, di primissimo piano: dall'Hermes Quartet al Boccherini String Trio, dal Quartetto Noûs alle affascinanti soliste Elisa Tomellini e Laura Marzadori, spalla del teatro alla Scala. Dall'Est giungerà il duo Tchumburidze - Sepashvili e infine il Trio Arciduca, capitanato dal grande violoncellista Luigi Piovano.

Quanto al repertorio verranno proposte musiche di Smetana e Tchaikovsky con la sensibilità dell'ungherese Zoltan Fejervari e del russo Lukas Geniusas; Prokofiev dal violino di Laura Marzadori; Chopin per il duo Piccotti - Pierdomenico, la pianista Elisa Tomellini e ancora Lukas Geniusas. Non mancherà l'omaggio ai compositori italiani di grande repertorio: Verdi, Bazzini e Boccherini con il quartetto Nous; Rota, Busoni e Castelnuovo-Tedesco con il duo Beltramini-Arosio. Gli spartiti di Schumann per pianoforte saranno rivissuti da Fejervari ed Elisa Tomellini, sul vasto repertorio di Beethoven si cimenterà il trio d'archi con il Boccherini String Trio mentre l'Hermes String Quartet proporrà un repertorio francese. Una serata monografica sarà dedicata ai valzer di Brahms con il Coro da camera di Torino accompagnato dai pianisti Valentino - Voghera nel duo a quattro mani, e ancora pagine di Beethoven e Mozart saranno affidate alla sensibilità del pianista Massimiliano Ferrati. Infine, l'Arciduca op.97 del trio Arciduca, una formazione di grandi musicisti capitanata da Luigi Piovano, con la pianista Gile Bae e la violinista Grazia Raimondi.

Torna, inoltre, il 21° concorso internazionale "Premio Trio di Trieste" promosso sempre da Chamber Music e dedicato quest'anno alle formazioni di duo, trio e quartetto per pianoforte e archi. La fase eliminatoria si svolgerà nel mese di maggio, quella finale di settembre si terrà in quattro giorni di selezioni dal vivo al conservatorio Tartini e al teatro Miela, con i 12 ensemble finalisti sottoposti al vaglio di una giuria d'eccezione formata anche da passati vincitori del premio. ARC/SSA/ma



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, Chamber Music educa ad ascolto musica contemporanea

TriestePrima è in caricamento