Mercoledì, 16 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, "coaching" può rafforzare i progetti sulla lettura

Presentata oggi la nuova edizione dell'iniziativa Diecimillanta

Pordenone, 7 giu - "Rafforzare all'interno del Friuli Venezia Giulia la solidarietà tra i soggetti che operano in questo settore, allo scopo sia di favorire la crescita di chi inizia a muovere i primi passi in ambito culturale, sia per creare un panorama ancora più vivace".

È questo l'auspicio che l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli ha espresso oggi partecipando in via telematica alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione Diecimillanta, il festival diffuso della letteratura per l'infanzia in programma dal 18 giugno al 3 settembre. Realizzato con il contributo della Regione, l'iniziativa si articolerà, attraverso appuntamenti di educazione alla lettura e approfondimento, in dieci tappe, da Spilimbergo a Grado, da San Daniele del Friuli a Udine passando attraverso Tolmezzo, Cordovado, Pasian di Prato, Cervignano, San Giovanni al Natisone e il Centro Balducci di Zugliano, con incontri, letture, dialoghi, eventi scenici e animazioni. A Udine Diecimillanta Festival culminerà, venerdì 3 settembre, nell'incontro speciale con l'autore francese Bernard Friot, in presenza, per un festoso incontro con i suoi lettori.

Alla presenza di Martina Monetti, presidente dell'associazione culturale 0432 che promuove la manifestazione, del direttore artistico Chiara Carminati e di Mara Fabro, presidente della Onlus Damatrà, capofila progetto Crescere leggendo e di Paolo Montoneri, presidente del sistema bibliotecario del Friuli, l'esponente dell'esecutivo regionale ha posto in evidenza il grande lavoro svolto dalle associazioni culturali del Friuli Venezia Giulia che hanno portato questa regione ad essere una tra le prime in Italia in cui è più diffusa la cultura della lettura.

"Questo importante e prestigioso risultato - ha detto Gibelli - non è il frutto del caso quanto invece del costante e incessante lavoro portato avanti da chi, come l'associazione 0432, sta continuando a investire in un settore molto importante per la crescita culturale del nostro territorio diffondendo la lettura non solo tra i bambini ma anche tra i ragazzi. Questa fascia di persone ha bisogno di stimoli nuovi e di proposte che possano invogliarli a prendere in mano libro; le manifestazioni come Diecimillanta oltre a coinvolgere i giovani compiono anche un tipo di lavoro "indiretto" che è quello di dare un ausilio a chi poi deve acquistare i titoli da porre all'attenzione dei piccoli lettori".

Rivolgendo poi un plauso all'associazione 0432 per l'attività svolta sino ad oggi, l'assessore regionale ha lanciato una proposta che ha lo scopo di fra crescere l'intero panorama che si occupa della promozione della lettura. "La vostra maturità nel formulare i progetti e a comunicarli in modo efficace - ha detto Gibelli - andrebbe messa a disposizione dell'intero sistema regionale, rafforzando in questo modo la solidarietà tra i soggetti di produzione culturale in Friuli Venezia Giulia: così come voi avete maturato, anno dopo anno, sempre maggiore esperienza, c'è chi sta nascendo adesso o lo ha fatto da poco, che ha però bisogno di un supporto per compiere il proprio percorso di crescita e di consolidamento. Per cui ogni anno potreste accompagnare chi ritenete possa essere promettente, facendo loro del "coaching", insegnando come costruire i progetti e comunicarli in modo efficace. Avremo così un panorama culturale ancora più vivace, a beneficio di tutti". ARC/AL/ep



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, "coaching" può rafforzare i progetti sulla lettura

TriestePrima è in caricamento