rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, GEOgrafie consolida ruolo culturale di Monfalcone

Monfalcone, 1 apr - "Cinque anni fa nessuno avrebbe mai pensato che Monfalcone potesse diventare un polo di attrattività culturale e invece è successo. Accade con il festival GEOgrafie, così come con le grandi mostre e con ciò Monfalcone si candida ad essere punto di riferimento per GO2025. Assieme a Gradisca d'Isonzo, con la Galleria Spazzapan gestita da Erpac, la città potrà contribuire ad un evento annuale dedicato all'arte del Novecento". È quanto ha dichiarato l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli che oggi ha preso parte a Monfalcone agli eventi di apertura del festival GEOgrafie giunto alla sua quarta edizione. Diffuso in tutto il centro città, coinvolge alcuni dei luoghi culturali che hanno rafforzato la loro peculiarità in questi anni, come la biblioteca comunale, il palazzetto veneziano, Piazza della Repubblica, ma anche moltissime scuole dalla prima infanzia alle secondarie. Come ha sottolineato l'assessore "GEOgrafie nasce dall'amore per la lettura che i monfalconesi hanno e dalla saggezza di aver coinvolto Pordenonelegge, una realtà che ha fatto del libro la sua ragione d'esistere. Certo Anassimandro, a cui si deve probabilmente il primo planisfero della storia, non avrebbe mai potuto immaginare che nell'Alto Adriatico la geografia sarebbe un giorno stata celebrata in così tanti modi coinvolgendo anche scuole di ogni ordine e grado". Gibelli ha dapprima portato un saluto in biblioteca agli scolari della scuola primaria a cui è stata presentata la Mappa parlante di Aquileia a cura della Fondazione Aquileia, uno dei partner del festival. Ha poi proseguito la visita tra gli stand delle case editrici che presentano letteratura per adulti e per ragazzi e bambini sui temi della geopolitica e delle scienze geografihe. Fino al 3 aprile, in cinque giorni e una notte (con questa edizione Monfalcone entra nel circuito internazionale delle Geonight) si susseguiranno incontri, lezioni, passeggiate e tante iniziative per comunicare il valore della geografia, per indagare luoghi di oggi e luoghi della storia, paesaggi fisici e dell'anima, la Terra come geografia da salvare. Fra i protagonisti di Monfalcone GEOgrafie 2022, la cantautrice Francesca Michielin, il primo ricercatore CNR e divulgatore scientifico Mario Tozzi, le giornaliste Marianna Aprile e Francesca Mannocchi, il giallista Carlo Lucarelli, lo psichiatra Vittorino Andreoli, i poeti Davide Rondoni, Anna Toscano e Mary Barbara Tolusso, il maestro della fotografia Elio Ciol, gli autori Federico Taddia, Enrico Galiano, Federica Manzon, Pierdomenico Baccalario, il filologo e linguista Luca Serianni, il critico d'arte Luca Beatrice, l'economista Stefano Bartolini e sul grande schermo le memorie Pier Paolo Pasolini e Maria Callas. ARC/SSA/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, GEOgrafie consolida ruolo culturale di Monfalcone

TriestePrima è in caricamento