Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, la Regione favorisce turismo culturale sostenibile

Udine, 10 giu - "Cultura e turismo sono due settori strettamente collegati: non a caso nella scelta delle località dove trascorrere le vacanze, al primo posto ci sono i luoghi con patrimonio e beni culturali e artistici: la sfida del futuro è, e sarà, quella di collegare questo tipo di turismo e di offerta culturale con percorsi sostenibili e innovativi". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, intervenendo all'evento online 'Aspettando la Green Week 2021: verso un nuovo turismo culturale sostenibile', organizzato nell'ambito del progetto CREATURES, del quale la Direzione Regionale Cultura e Sport è partner. "Le imprese creative e culturali - ha rilevato l'assessore Gibelli - rappresentano uno dei settori strategici per lo sviluppo economico del territorio, sia quelle che operano nella tutela del patrimonio culturale sia quelle attive nella realizzazione di eventi culturali. La nostra regione ha la fortuna di poter contare su una grande ricchezza di luoghi attrattivi dal punto di vista culturale, e tra essi basti pensare ai siti UNESCO, ma parallelamente vanta anche moltissimi soggetti culturali che organizzano manifestazioni e kermesse destinate ad attrarre visitatori sul nostro territorio". "Si tratta - ha detto - di un binomio vincente che va sempre più potenziato, anche guardando alla cosiddetta ottica 'green' che deve necessariamente essere integrata in questi percorsi". Il progetto CREATURES si prefigge l'obiettivo di sfruttare le relazioni tra il patrimonio culturale e le industrie culturali e creative (ICC) come fattore di sviluppo economico, mirando a promuovere la conservazione e la valorizzazione sostenibili del patrimonio culturale come risorsa di crescita, sviluppando offerte turistiche sostenibili, innovative, creative ed esperienziali, e a rafforzare il collegamento tra le ICC e gli attori della preservazione del patrimonio culturale. In questo contesto, la Regione ha già svolto un'analisi sulla situazione delle ICC del Friuli Venezia Giulia e sui loro legami con il patrimonio culturale e il turismo sostenibile, nell'ambito del quale sono stati individuati cinque esempi di buone prassi per il Friuli Venezia Giulia in tema di valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale, inserite nel catalogo elettronico di progetto pubblicato lo scorso mese di gennaio. È stata infine svolta un'attività di analisi per l'implementazione delle politiche a supporto delle ICC, per favorire l'affermazione di una strategia integrata nelle aree di progetto attraverso l'elaborazione di un documento che illustra le fonti normative e le strategie di policy a supporto delle industrie culturali e creative. Riferendosi all'evento online al quale ha partecipato, Gibelli ha evidenziato l'importanza di incontri come questo con scambi di buone prassi e di nuove idee, specialmente dopo un periodo che se ci ha impigrito da un lato, dall'altro, però, ha enfatizzato quella voglia di vedere e conoscere, proprio perché non potevamo farlo prima d'ora. In questo contesto ogni nuovo stimolo può essere utile per farci tornare ad essere turisti". "Io credo - ha concluso l'assessore - che il turismo 'green' sia un modello di turismo che dà benessere a noi e anche all'ambiente, e non deve necessariamente essere sempre associato a quello in bicicletta, anche perché demonizzare qualsiasi cosa usi un motore diventa 'cancel culture', e cioè barbarie". ARC/CM/gg


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, la Regione favorisce turismo culturale sostenibile

TriestePrima è in caricamento