rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, mostra "La forma dell'infinito" è boccata d'ossigeno

Trieste, 26 gen - "'La forma dell'infinito' allestita in Casa Cavazzini offre la straordinaria opportunità di vedere opere di alcuni dei più grandi maestri della pittura, da Picasso a Kandinskij, da Monet a Cezanne, in una mostra di importanza assoluta anche per completezza e varietà di stili e di epoche: la raccomandazione è di cogliere l'occasione di visitarla nei due mesi di tempo ancora disponibili". Si è espressa così l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli sull'esposizione udinese curata da don Alessio Geretti che, ha rilevato l'assessore, "accanto ad artisti notissimi ne propone altri meno conosciuti ma inseriti secondo un percorso logico nel contesto del tema guida, la tensione verso l'infinito". Secondo Gibelli, "la mostra rappresenta una vera boccata d'ossigeno in una fase ancora gravata dalla pandemia e un'occasione per cogliere, nelle forme dei capolavori esposti, spunti di immaginazione e orizzonti di pensiero che solo i grandi capolavori dell'arte figurativa possono dischiudere all'occhio e all'animo umano e che hanno la forza - nell'ipotesi dell'allestimento - di essere portatori di valori di verità". La mostra, che gode del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e che raccoglie 50 opere, undici delle quali mai visibili al pubblico e sei totalmente inedite, era stata inaugurata lo scorso 16 ottobre e potrà essere visitata fino al 27 marzo. ARC/PPH/al


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, mostra "La forma dell'infinito" è boccata d'ossigeno

TriestePrima è in caricamento