rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, norma su Go!2025 è strumento tecnico essenziale

Trieste, 21 ott - "Il Consiglio regionale oggi ha approvato una norma importante per l'avvio del percorso verso Nova Gorica-Gorizia Capitale europea della cultura 2025. Si tratta di uno strumento di carattere tecnico che consente di mettere a disposizione di Gorizia le somme importanti già stanziate in Finanziaria e definite con l'Assestamento di luglio".

Lo ha affermato questa mattina in Aula l'assessore alla Cultura, Tiziana Gibelli.

"Questi investimenti - ha spiegato Gibelli - daranno la possibilità al Comune di Gorizia, alla Regione e a tutti gli altri attori coinvolti, per esempio, di avviare i lavori necessari a Borgo Castello, di erogare il contributo annuale al Gect e di risolvere l'annosa questione della Casa del Cinema oggi quanto mai impellente".

"Da una indagine pubblicata dal Sole 24 Ore, Gorizia risulta essere la città italiana che ha il rapporto più elevato fra popolazione residente e spettatori di cinema - ha ricordato l'assessore. Abbiano rischiato concretamente - ha aggiunto Gibelli - che Gorizia rimanesse senza una sala cinematografica, perché la proprietà vuole vendere l'immobile che ospita l'Associazione e l'amministrazione comunale non ha la disponibilità economica per acquistarla. Tutto questo non ci è sembrato un prologo accettabile per un evento di così grande spessore come Nova Gorica-Gorizia Capitale europea della cultura 2025 e quindi abbiamo deciso di intervenire".

"L'amministrazione - ha sottolineato l'esponente della Giunta - ha già iniziato a lavorare in vista del 2025 costituendo il tavolo permanente composto da Comune di Gorizia, Regione, Erpac, Camera di Commercio Venezia Giulia, Gect e Fondazione Carigo che, attraverso incontri assidui, è chiamato a confrontarsi sulle istanze ricevute dal territorio e a dare risposte univoche sul percorso da fare insieme".

"È stato inoltre individuato un altro soggetto fondamentale per la riuscita della manifestazione in un'azione da concertare con il collega Sergio Bini, perché si tratta di PromoTurismoFVG che dovrà promuovere gli eventi anche negli anni precedenti il 2025, organizzare la campagna di promozione e soprattutto realizzare il master plan per l'ospitalità che sarà realizzato coinvolgendo l'intero Friuli Venezia Giulia".

"A partire da novembre inizieremo a lavorare sulla programmazione per il 2022. Per questo organizzeremo incontri specifici con tutti i protagonisti della produzione culturale della nostra Regione con l'obiettivo - ha concluso l'assessore - di arricchire il programma Nova Gorica-Gorizia Capitale europea della cultura 2025". ARC/RT/ep



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, norma su Go!2025 è strumento tecnico essenziale

TriestePrima è in caricamento