Cultura: Gibelli, opera Pasolini diffonde radici del territorio

Casarsa della Delizia (Pn), 11 set - "La partecipazione di ricercatori e studenti italiani, ma soprattutto di altri Paesi, che da oggi a venerdì prendono parte alla scuola estiva "Pier Paolo Pasolini - la poesia: temi forme e lingua" evidenzia che la cultura non conosce confini e ci fa comprendere quanto anche sul territorio del Friuli Venezia Giulia vi siano elementi culturali di attrazione, importanti per ricercatori e laureandi".

Lo ha evidenziato l'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, intervenendo, a Casarsa della Delizia, nella sede del Centro studi Pier Paolo Pasolini, all'avvio delle lezioni che fino a venerdì consentiranno ai partecipanti di approfondire la conoscenza sugli aspetti cardine dell'opera pasoliniana, legati al suo affetto per la terra d'origine e per l'idioma friulano "attraverso la quale - ha detto Gibelli - Pasolini trasmette il grande amore per il Friuli e la sua lingua con uno struggimento che traspare dai suoi versi".

"Un modello di comunicazione, trasmesso attraverso la poesia e la prosa, che - secondo l'assessore - sicuramente saprà coinvolgere i partecipanti nella conoscenza di una terra allora prettamente contadina e nella quale emergevano i caratteri della tenacia e della volontà ferma dei suoi abitanti".

L'introduzione al corso era stata fatta dal presidente del Centro studi, Piero Colussi, il quale, sottolineando una percezione molto attuale dell'opera di Pasolini da parte dei giovani, ha ricordato che l'iniziativa è l'esito del bando internazionale lanciato per promuovere l'iniziativa ed a cui hanno risposto 42 candidati, tra i quali sono stati scelti i 25 partecipanti, provenienti dagli Stati Uniti, dalla Francia, dalla Germania, dalla Spagna e da università italiane. ARC/CM/Red



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Fase2: Fedriga, Fvg tra le migliori regioni per contagio e occupazione

  • Coronavirus: Riccardi, da luglio via a ricoveri in ospedale Cividale

  • Coronavirus: Riccardi, durante epidemia Fvg ha dimostrato generosità

  • Trasporti: Pizzimenti, da 11 giugno nuovi servizi per il Tpl Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento