Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, vicino/lontano riparte in presenza alla grande

Udine, 21 giu - "vicino/lontano ricomincia in grande: lo scorso anno abbiamo tenuto duro ma questa è la vera ripartenza, fondamentale sia per i soggetti di produzione culturale sia per i fruitori, soprattutto in un momento in cui l'imbarbarimento culturale - penso ai fomentatori di 'cancel culture' - si manifesta in tante forme. Sarà un grande successo perché la passione che avete messo in questi mesi nei quali non era nemmeno facile guardare oltre e programmare è stata tale che sono certa verrete ricambiati con lo stesso slancio dal pubblico". Lo ha sottolineato l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli alla presentazione della 17ma edizione del festival in programma a Udine da giovedì 1 a domenica 4 luglio, in presenza, dopo i quattro dialoghi magistrali di Vicino/lontano On, trasmessi online tra maggio e giugno per avviare la riflessione sul tema insieme a studiosi di prestigio internazionale.

La curatrice Paola Colombo ha rivolto all'assessore un ringraziamento "per essere stata davvero vicina a tutte le iniziative culturali, dando agli operatori la serenità di poter lavorare, riorganizzare, riposizionarsi sapendo di poter contare sempre sull'appoggio della Regione".

Oltre 70 gli appuntamenti in programma - tra confronti, incontri, concerti, mostre e proiezioni - che coinvolgeranno quasi 200 ospiti dal mondo delle scienze, della letteratura, dell'arte, dello spettacolo e dell'informazione.

Sarà anche quest'anno il Premio Terzani - con un evento di grande impatto spettacolare - a chiudere il festival. Domenica 4, alle 21.00, attesissimo protagonista della serata per la consegna del Premio, nella scenografica cornice del piazzale del Castello di Udine, sarà lo scrittore, poeta e attivista ambientale islandese Andri Snær Magnason, autore de "Il tempo e l'acqua", intervistato da Marino Sinibaldi, presidente del Centro per il libro e la lettura, oltre che membro della giuria. Sarà Angela Terzani, cittadina onoraria di Udine, a consegnare il premio al vincitore. Seguirà l'esecuzione dello Stabat Mater del compositore Valter Sivilotti con la voce recitante di Moni Ovadia.

Il festival 2021, che si realizza grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli, occuperà il cuore della città di Udine e alcuni dei suoi edifici storici - la chiesa di San Francesco, l'Oratorio del Cristo, la Loggia del Lionello e quest'anno anche il colle del Castello -, tutti messi come sempre a disposizione dal Comune di Udine.

La giornata inaugurale del festival (giovedì 1 luglio, ore 11, chiesa di San Francesco) si aprirà con la presentazione di "Vicino/lontano Mont", nuovo progetto dell'associazione vicino/lontano curato da Claudio Pellizzari, che si realizzerà nell'estate, da fine luglio a fine settembre, in numerose località della Carnia e del Canal del Ferro, con il coinvolgimento di moltissimi operatori culturali locali e non. Al via ufficiale con le autorità (alle 18.00), seguirà l'omaggio del festival a Dante Alighieri, nei 700 anni dalla morte ("Distar cotanto quanto si discorda. Dante e la mirabile visione", ore 18.30, chiesa di San Francesco), affidato a Angelo Floramo, accompagnato alla fisarmonica da Paolo Forte.

La partecipazione a tutti gli eventi del festival è libera e gratuita, con prenotazione obbligatoria online, nel rispetto della normativa anti-Covid. Le prenotazioni sono aperte per tutti da oggi. Tutto il programma su www.vicinolontano.it ARC/EP/al



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, vicino/lontano riparte in presenza alla grande

TriestePrima è in caricamento