Notizie dalla giunta

Cultura: Gibelli, Vivaro è centro di sviluppo culturale e sportivo

Arte musiva è propulsore di crescita economica e occupazionale come a Spilimbergo Vivaro, 20 lug - "Lo stabilimento di Trend Group nella zona industriale di Vivaro, che si trova nell'area di elevato pregio naturalistico dei Magredi, mira a valorizzare una vocazione artigianale consolidata dell'area attivando una sinergia con la Scuola del mosaico della vicina Spilimbergo, per creare un polo dell'arte musiva di rilevanza internazionale. Lungo questo percorso, la collaborazione con un'azienda di rilevanza internazionale insediatasi sul territorio può rappresentare la chiave di volta per lo sviluppo della comunità locale, con riflessi significativi anche sull'economia del pordenonese. La Regione è vicina a questa ipotesi di valorizzazione culturale perchè la considera un'attività artigiana di pregio che ha origini lontane e fa parte ormai da tempo della cultura del territorio". Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Cultura e sport, Tiziana Gibelli, al termine delle visite compiute ieri a Vivaro, prima alla sede municipale, poi allo stabilimento della Trend Group, assieme al sindaco Mauro Candido, alla giunta comunale e al presidente di Trend Group, Giuseppe Fano, nel corso della quale ha potuto prendere contatto con una realtà altamente qualificata nell'arte musiva. Un'attività che dopo un periodo di delocalizzazione ha deciso di tornare in Italia e a Vivaro, è già presente sul mercato internazionale e dà lavoro complessivamente a mille persone, tra la realtà locale e le altre situate in Italia e all'estero. Gibelli ha evidenziato che il patrimonio culturale immateriale dell'arte musiva nel mondo ha grandi possibilità di crescita; in questo settore si inserisce la qualità assoluta della scuola di formazione di Spilimbergo con la quale la nuova realtà di livello industriale di Vivaro vuole collaborare: si tratta di una sinergia destinata a consentire all'arte musiva del pordenonese di orientarsi verso nuovi orizzonti. A tale proposito, l'assessore regionale alle Cultura ha ricordato che in Friuli Venezia Giulia vi sono già esempi concreti di poli di eccellenza creati attorno a produzioni di nicchia di alta qualità e derivanti dai saperi tramandati nei secoli. In ambito musicale a Malborghetto si svolge il Festival Risonanze, che dà risalto alla produzione di strumenti ad arco con il legno degli abeti da risonanza che crescono nel Tarvisiano, mentre a Sacile si è sviluppato PianoFVG prendendo lo spunto dall'azienda leader della produzione di pianoforti Fazioli. Eventi, ha precisato Gibelli, nati attorno a forme di artigianato altamente qualificate che sono espressione del territorio e delle attività che vi si sono sviluppate. In altri settori, come per esempio l'enogastronomia, ha esemplificato ancora l'assessore, la conoscenza della cultura del territorio è stata diffusa valorizzando i sapori e i saperi antichi del luogo. Gibelli ha infine visitato il Plesso sportivo comunale 'Ovan' che si trova a Basaldella di Vivaro dove, accanto alle strutture per gli sport più diffusi, assieme al campo per il tiro con l'arco e agli spazi per calcio e sport di squadra c'è una palestra di addestramento per l'arrampicata indoor di importanza regionale. Nel concludere la sua visita a Vivaro, Gibelli ha così potuto rivolgere parole di apprezzamento all'Amministrazione comunale anche per le iniziative realizzate a vantaggio della pratica e della diffusione delle attività sportive nell'area. ARC/CM/ma


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Gibelli, Vivaro è centro di sviluppo culturale e sportivo

TriestePrima è in caricamento