rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Notizie dalla giunta

Cultura: inaugurata a Gradisca mostra su artisti, trittico per Go!2025

Gradisca d'Isonzo, 14 mag - La galleria Spazzapan di Gradisca d'Isonzo sarà uno dei contenitori privilegiati, assieme a Monfalcone, per ospitare i progetti di arte contemporanea nell'ambito di Nova Gorica-Gorizia Capitale europea della Cultura 2025.

Lo ha annunciato oggi l'assessore regionale alla Cultura intervenendo all'inaugurazione della mostra Artista + Artista. Visioni contemporanee, curata da Lorenzo Michelli e organizzata da Erpac Fvg che resterà aperta nella galleria della cittadina isontina fino al 18 settembre.

La centralità di Gradisca rispetto al progetto di Go!2025 è stata ribadita dall'assessore che ha anche espresso la volontà dell'Amministrazione regionale di fare di questa manifestazione un'opportunità diffusa su tutto il territorio e in grado di catalizzare visitatori pronti a spostarsi da una città all'altra e da un paese all'altro per fruire di un vasto cartellone di eventi e appuntamenti.

La mostra inaugurata oggi, in collaborazione con il Comune e con il supporto della Fondazione Cassa di risparmio di Gorizia, completa un trittico con altre due esposizioni ospitate in questi mesi al Magazzino delle idee a Trieste (Io, lei, l'altra. Ritratti e autoritratti fotografici di donne artiste) e a Palazzo Attems Petzeinstein di Gorizia (Riflessi. Autoritratti nello specchio della storia).

Un bellissimo progetto, come è stato definito, che partendo dal modello dell'autoritratto offre una riflessione sul ruolo dell'artista e su come questi si presenti al proprio pubblico.

Una finestra su se stessi che consente idealmente anche alle istituzioni e agli operatori culturali di guardarsi con spirito critico e di capire quali siano le competenze regionali su cui fare leva e quali le criticità su cui lavorare per migliorarsi.

Rispetto agli obiettivi di Go!2025 la capacità di offerta culturale è supportata da una forte domanda del pubblico regionale che negli anni ha stimolato e garantito un livello altissimo della produzione culturale in Friuli Venezia Giulia rispetto ad altri territori.

Questo è il punto di partenza vantaggioso da cui muoversi in vista dell'evento europeo che costituisce ad oggi una delle più grandi opportunità di crescita e rinnovamento che la regione si sia trovata a gestire; un traguardo, sono state le conclusioni dell'assessore, raggiungibile solo se si lavora tutti assieme. ARC/SSA/gg



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: inaugurata a Gradisca mostra su artisti, trittico per Go!2025

TriestePrima è in caricamento