Cultura: inaugurata a Monfalcone area dedicata a sommergibili del MuCa



Monfalcone, 31 lug - Grazie alla nuova sezione dedicata alla produzione di sommergibili, il Museo della cantieristica (Muca), che integra l'attuale esposizione e racconta un'ulteriore parte della storia di Monfalcone, conferma la propria capacità di rappresentare l'identità della Città dei cantieri. Il Muca non si limita a narrare la storia dei cantieri navali ma trasmette l'idea di come è oggi la città e di quale ruolo abbia svolto in passato ma soprattutto continui ad avere, la costruzione di imbarcazioni e grandi navi nello sviluppo urbano e sociale.

È questo, in sintesi, il messaggio lanciato dall'assessore regionale al Patrimonio, demanio, servizi generali e sistemi informativi durante il taglio del nastro del nuovo spazio del Museo della cantieristica di Monfalcone dedicata ai sommergibili, al quale hanno partecipato anche il sindaco e una delegazione della sezione locale Associazione dei marinai d'Italia.

Evidenziando la continua crescita dell'offerta culturale ed espositiva della struttura, l'assessore ha confermato l'interesse della Regione nello sviluppo del Muca e il suo appoggio all'amministrazione cittadina per l'organizzazione di eventi ed iniziative che promuovano questa struttura di grande rilevanza non solo per l'area monfalconese ma per l'intero Friuli Venezia Giulia.

Il Muca è l'unico museo italiano del suo genere: inaugurato nel 2017, con sede nell'ex Albergo Operai del villaggio di Panzano, la città-fabbrica sorta attorno al cantiere su iniziativa dei fratelli Cosulich illustra oltre un secolo di storia attraverso diverse aree tematiche. Grazie ad innovativi sistemi multimediali i visitatori sono accompagnati in una realtà immersiva, caratterizzata da un tunnel sensoriale, un simulatore di gru e altre postazioni di realtà aumentata e ricostruzione 3D, che rendono interessante il percorso ad ogni età. Il Muca rientra nel progetto del Polo Museale della Cantieristica Navale di Monfalcone, che coinvolge il territorio in maniera diretta, comprendendo una serie di percorsi esterni nel villaggio di Panzano, tra cui il centro visite allestito nel 2011 nell'area delle antiche botteghe del quartiere operaio.

Per maggiori informazioni è consultabile il sito web www.mucamonfalcone.it. ARC/MA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento