Venerdì, 24 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

Cultura: Legno vivo ripropone tradizione Alto Livenza in chiave moderna

Presentato a Sacile calendario musicale e appuntamenti dedicati a strumenti

Sacile, 6 set - Un progetto "circolare", che parte dalla storia dell'Alto Livenza per esaltare un territorio fortemente vocato alla cultura musicale e del legno armonico, attraverso non solo performance dal vivo ma anche con mostre dedicate agli strumenti e il coinvolgimento diretto degli enti di formazione.

È questo che per l'assessore regionale alla Cultura caratterizza la 3. Edizione di Legno Vivo, iniziativa presentata oggi a Sacile nel corso di una conferenza stamp, ideata dal direttore artistico di Piano FVG e realizzata con il Distretto Culturale del pianoforte, l'apporto della locale amministrazione comunale e il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia assieme a numerosi partner del territorio.

Come è stato ricordato nel corso dell'incontro, la manifestazione coniuga conoscenza e valorizzazione di modelli esemplari di "impresa culturale", partendo dal legno quale "core business" di un territorio che già all'epoca della Serenissima ha fatto di questa materia prima uno degli elementi principali della propria ricchezza. Recuperare questa tradizione, che vede tra l'altro anche la realizzazione di strumenti musicali, inserendola in un più vasto contesto musicale, diventa un modo per proiettare nel futuro una esperienza che nei secoli ha caratterizzato il territorio liventino, anche attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola.

A tal proposito è stato posto in evidenza come l'attenzione data agli enti di formazione è un vero fiore all'occhiello della rassegna, che mira a valorizzare quei percorsi che promuovono lo sviluppo di "mestieri" artistici e artigianali collegati al mondo musicale. L'Istituto Stradivari di Cremona con la sua Scuola Internazionale di Liuteria, il nuovo Liceo Musicale di Sacile, che andrà ad ampliare dal 2022/23 l'offerta formativa dei Licei Pujati, e l'ISIS di Sacile-Brugnera, con l'Istituto Carniello di Brugnera - che proprio grazie a "Musicae" coniuga ormai da qualche anno l'indirizzo del legno-arredo con laboratori dedicati alla costruzione di strumenti musicali - saranno presenti alla manifestazione per far conoscere i propri progetti e le potenzialità per le future generazioni.

Il tutto avviene in uno spirito di scambio e di collaborazione tra giovani che mettono così in rete le loro esperienza formative, dando vita ad un momento essenziale per raccogliere attorno alla manifestazione anche l'interesse delle categorie economiche votate alla creazione di nuove opportunità? tra cultura e impresa.

La Regione ha infine posto in risalto il fatto che le collaborazioni tra più enti, come sta accadendo nel caso di Legno vivo, permettono di arricchire le singole proposte culturali. L'allargamento del raggio di azione consente infatti di trovare un numero maggiore di partners che, anche attraverso lo strumento dell'Art bonus, possono sostenere manifestazione di indubbio valore culturale e artistico.

Legno vivo, che si terrà a Sacile nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 settembre, proporrà vari appuntamenti dedicati alla musica, laboratori e mostre di strumenti musicali antichi rielaborati in chiave moderna. ARC/AL/ep
 



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Legno vivo ripropone tradizione Alto Livenza in chiave moderna

TriestePrima è in caricamento