Venerdì, 17 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

Cultura: reti dei festival importanti per promozione e condivisione

Pordenone, 3 set - Ha preso il via oggi il ricco programma di Eurofestivals@fvg, ospitato dai festival di Pordenone e Cividale del Friuli fino al prossimo 5 settembre. I lavori sono iniziati con la tavola rotonda "Live Festivals in Europe: an after summer outlook" nel centro culturale Casa Zanussi.

Durante il confronto con rappresentanti istituzionali, relatori nazionali e internazionali, a cui ha partecipato l'assessore regionale alla Cultura sono stati indagati i modi, le prospettive, le dinamiche della ripresa post pandemia dello spettacolo dal vivo in regione e nel mondo.

Nel suo intervento l'esponente regionale ha ricordato la trasformazione del Friuli Venezia Giulia da terra di frontiera a territorio di cerniera dal punto di vista culturale ed economico. L'obiettivo ulteriore è il raggiungimento di una coesione anche in termini di azione politica comune nell'ambito dell'Ue ed in questo senso la cultura può essere un fattore determinante.

Ha sottolineato, poi, il ruolo di Mittelfest che ha saputo preservare nei suoi 30 anni un'identità unica di fusione di culture dove la pluralità diventa valore aggiunto, una manifestazione definita come uno dei gioielli del Friuli Venezia Giulia. Uno sguardo è stato rivolto al 2025 con Gorizia e Nova Gorica capitale europea della cultura, occasione che richiamerà un grande interesse soprattutto da parte dell'area centro europea che vedrà tre grandi porte di accesso oltre a Gorizia ovvero Trieste, Tarvisio e Pordenone. Lo sforzo da fare, secondo l'assessore regionale alla Cultura, dovrà essere quello di mettere in relazione i fattori geografici, politici ma anche la grande presenza dei festival sul territorio. Sul punto l'assessore regionale ha rimarcato l'importanza della rete italiana ed europea dei festival soprattutto in vista di un periodo che potrebbe non garantirci un ritorno completo alla normalità dove ogni componente della rete può essere un concreto aiuto in termini di esperienza e promozione per le altre realtà che vi fanno parte.

La piattaforma FestivalFinder.eu, realizzata dall'European festivals association (Efa), rappresenta in questo senso uno strumento di grande interesse che consente agli utenti di scoprire i festival in oltre 45 Paesi europei promuovendo i linguaggi della musica, del teatro, della street art, della danza e della letteratura.

Così come il meeting Eurofestivals@Fvg che promuove le eccellenze regionali nell'ambito del partenariato internazionale di progetto arricchito dell'offerta culturale di due importanti soci di Italiafestival: Mittelfest, una delle più prestigiose vetrine di prosa, musica e danza dell'area Mitteleuropea e dei Balcani, e il Festival Internazionale di Musica Sacra di Pordenone, punto di riferimento internazionale sui temi del Sacro e della ispirazione spirituale in musica.

L'assessore ha infine ricordato il sostegno dell'Amministrazione regionale nel corso della pandemia a favore dei soggetti di produzione culturale oltre che del mondo sportivo. Una politica che ha permesso, anche nei periodi di parziale apertura, l'incremento della partecipazione delle persone agli eventi come rilevato da uno studio commissionato dalla Regione che sarà illustrato domani, in cui viene evidenziata la presenza di un pubblico nuovo accanto a quello fidelizzato grazie all'uso del digitale. ARC/LP/ep



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: reti dei festival importanti per promozione e condivisione

TriestePrima è in caricamento