Cultura: Torrenti, premio a De Filippi dà valore a concretezza

Trieste, 25 luglio - L'opportunità rappresentata dalla condivisone d'informazioni e dalla comunicazione nel senso più ampio del termine. È stato questo il concetto attorno al quale l'assessore regionale alla Cultura, Gianni Torrenti, ha imperniato il proprio intervento in occasione della consegna a Gemona del Friuli del Gamajun International Award - Premio Bruno DeMarchi, riconoscimento assegnato a personaggi che si sono distinti negli ambiti artistico, culturale e della comunicazione.


Il Premio, conferito quest'anno al presidente di Medici Senza frontiere Italia, Loris De Filippi, vuole confermare, nell'universo dell'informazione, la funzione culturale e il ruolo del Friuli Venezia Giulia poiché è inserito nel contesto del laboratorio internazionale della comunicazione che si tiene ogni anno a Gemona ed è frequentato da oltre 70 giovani provenienti da tutto il mondo.

Facendo un appello agli studenti della summer school, Torrenti ha detto di essere "particolarmente lieto che il premio sia stato attribuito quest'anno a Loris De Filippi, presidente di un'associazione che è una testimonianza di quanto sia indispensabile operare nel concreto, soprattutto ricominciando a rispettare le regole internazionali sull'intervento dei medici negli scenari di guerra e nelle zone di crisi che negli ultimi anni sono state sovvertite e disattese".

Il rispetto delle regole e soprattutto la necessità di conquistare un senso critico che permetta di discernere tra la massificazione delle informazioni e la realtà, sono stati pensieri espressi anche da Loris De Filippi, originario di Udine, il quale ha fatto riferimento anche alla virtuosità del Friuli Venezia Giulia come modello di accoglienza e solidarietà.

"Rispetto all'accoglienza, superata la fase dell'emergenza si tratta ora - ha puntualizzato Torrenti a margine dell'incontro -di stabilizzare la situazione, anche cambiando l'approccio culturale, entrando nell'ottica virtuosa di essere orgogliosi di dare supporto e per contribuire a salvare vite".

Alla cerimonia di consegna, preceduta da una lezione di De Filippi agli studenti, hanno partecipato l'europarlamentare Isabella De Monte, la vicepresidente dell'Ente Friuli nel mondo, Anna De Luca, il sindaco di Gemona del Friuli, Paolo Urbani e l'assessore della Provincia di Udine, Beppino Govetto. ARC/COM/ma/fc

 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

Torna su
TriestePrima è in caricamento