rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

CULTURA: TORRENTI, SINERGIA CULTURA ED ECONOMIA PER SVILUPPO

Sacile, 2 ott - Un'occasione interessante per fare il punto sullo stato della cultura in Friuli Venezia Giulia, raffrontando la situazione esistente nella regione con la realtà italiana e quella estera e per valutare le attese del mondo culturale. Così l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti ha commentato il convegno Musica, Impresa, Creatività, strumenti e prospettive di sviluppo, tra economia e cultura, organizzato dall'associazione piano/fvg con il sostegno dell'Amministrazione regionale, e tenutosi nell'Auditorium Fazioli Concert Hall a Sacile.

Il convegno, al quale l'assessore Torrenti ha preso parte per esporre le scelte della Regione e fare il punto sull'attuazione della nuova legge in materia di Cultura, concluso da una lezione-concerto su Il legno armonico, dedicata alla musica classica, ha dato modo, dopo i saluti delle autorità, a esponenti del settore musicale, di quello economico e delle istituzioni, di esporre gli elementi utili per verificare la situazione del settore culturale e le potenzialità del raccordo con il mondo imprenditoriale.

Un evento di qualità ha commentato Torrenti riferendosi al convegno, che ha offerto ai partecipanti contenuti interessanti e costruttivi e che forse è stato stimolato dal percorso, innovativo rispetto al passato, introdotto dalla nuova legge regionale sulla Cultura. Un nuovo corso, quello intrapreso dalla Regione, che se ha dovuto tenere conto della minore disponibilità di fondi rispetto al passato, intende rappresentare lo strumento per fare intraprendere al settore culturale del Friuli Venezia Giulia un ulteriore salto di qualità.

Mentre, secondo l'assessore, il nuovo Fondo Unico per lo Spettacolo, strumento nazionale per il coordinamento del mondo culturale italiano, pur puntando all'innovazione, presenta alcune lacune perché evidenzia la mancanza di una strategia complessiva, la normativa regionale mira invece a porre al centro dell'azione pubblica l'utente e il cittadino, e intende stimolare la partecipazione delle associazioni alla valorizzazione della cultura in una regione che vanta una buona tradizione nel settore e si caratterizza per una realtà dinamica e propositiva.

Nel contempo, l'incarico conferito di recente a Torrenti di coordinatore della conferenza Stato-Regioni per la Cultura sarà un'ulteriore occasione per favorire lo scambio di esperienze tra la nostra realtà e il resto del Paese e per creare un'osmosi tra le scelte regionali e quelle nazionali. Mentre, per favorire il percorso di crescita della cultura locale, è opportuna la sinergia tra il tessuto economico del territorio e le realtà culturali, che nella nostra realtà ha favorito la diffusione delle iniziative di pregio, sia pure in un tessuto che è caratterizzato da una miriade di sodalizi.

Nel corso del convegno, aperto dai saluti del sindaco di Sacile Roberto Ceraolo, di Paolo Fazioli, titolare dell'Azienda Fazioli che ha ospitato l'evento, del presidente dell'Associazione piano/fvg Danilo Tassan Mazzocco, la responsabile del coordinamento del progetto piano/fvg Chiara Mutton ha sviluppato un'analisi sulla situazione della cultura in Italia e nella nostra regione.

Mutton, in particolare, ha evidenziato che nei settori definiti creativi del mondo economico, tra i quali quello musicale, è occupato il 7,2 per cento della forza lavoro del nostro Paese. In questo contesto, in Europa, l'Italia si trova al terzo posto dopo la Gran Bretagna e la Francia.

Successivamente, il senatore Giorgio Zanini, ha illustrato i contenuti del Fondo Unico per lo Spettacolo ed Erik Csernovitz, vicesegretario generale dell'Iniziativa Centro Europea (InCE), si è soffermato su cooperazione internazionale e sviluppo della cultura.

Infine, del tema Musica e organizzazione, un'esperienza attiva, ha parlato il maestro Claudio Scimone, fondatore e direttore dell'Associazione I Solisti Veneti.

ARC/CM



In Evidenza

Potrebbe interessarti

CULTURA: TORRENTI, SINERGIA CULTURA ED ECONOMIA PER SVILUPPO

TriestePrima è in caricamento