Notizie dalla giunta

Cultura: Zilli a Folclor tal cur, grazie a chi tiene vive tradizioni

Pagnacco (Ud), 12 gen - L'assessore regionale Barbara Zilli è intervenuta a Pagnacco alla consegna del premio 'Folclor tal cur 2019', riconoscimento ideato dall'Associazione fra i gruppi folcloristici del Friuli Venezia Giulia (Agff) assegnato a personaggi distintisi nel far conoscere la ricchezza del patrimonio della tradizione friulana.

"Il sentito ringraziamento della Regione va - ha affermato Zilli - ai dirigenti dell'associazione ma in particolare a tutti gli appartenenti ai gruppi: volontari che con tanta passione e la capacità culturale di riscoprire le tradizioni passate, riescono, in tante occasioni, a far conoscere e apprezzare la nostra realtà anche attraverso le sue più antiche tradizioni per il tramite della musica e dei balli popolari".

L'Agff è stata fondata nel 1966 da Fausto Di Benedetto con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio della cultura popolare attraverso la rappresentazione dei gruppi istituiti in diverse realtà della regione; ha presentato spettacoli della tradizione friulana in un centinaio di manifestazioni folcloristiche in Italia e in molti Paesi, tra i quali Canada, Stati Uniti e Argentina, dove sono presenti le comunità di corregionali all'estero.

Nell'occasione Zilli ha ribadito come le tradizioni locali rappresentino "uno dei fondamenti per mantenere e consolidare l'identità, che costituisce uno dei fattori principali che motivano il senso di solidarietà, l'operosità, il desiderio di apprendere anche tra genti e mondi nuovi e diversi, proprio tipici dei nostri corregionali".

"L'uso della lingua locale e l'insegnamento a scuola rappresentano - ha aggiunto - uno strumento per mantenere e rafforzare il senso di comunità che da sempre tiene unite le nostre genti; può, e dev'essere, uno stimolo a rafforzare il desiderio di crescere e progredire dell'intera comunità regionale". ARC/CM/ep



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: Zilli a Folclor tal cur, grazie a chi tiene vive tradizioni

TriestePrima è in caricamento