Disabilità: già trasferite risorse mobilità a Uti e Comuni

Trieste, 14 febbraio - Le risorse finalizzate a garantire il diritto alla mobilità delle persone con disabilità, tra cui in particolare i cosiddetti voucher taxi, a suo tempo affidate alle Province, sono state regolarmente trasferite sia alle Unioni territoriali intercomunali (Uti) sia ad una cinquantina di Comuni, tra i quali Trieste.

Lo ha reso noto la Regione durante la seduta consiliare odierna.

Con il superamento delle Province, la legge di riordino delle Autonomie locali ha previsto il trasferimento alle Unioni territoriali, o direttamente ai Comuni, delle somme necessarie a erogare i servizi sociali.

Nello specifico, l'Uti Giuliana ha una convenzione con il Comune di Trieste per la gestione dell'intera partita del sociale nei territori dei Comuni che ne fanno parte, per cui spetta all'Unione stessa e al Comune di Trieste disporre l'impiego delle somme per il trasporto dei disabili.

La Regione ha anche riferito che in questa fase sta procedendo alla definizione di regole complessive sull'accessibilità per le persone con disabilità. ARC/PPH/fc
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Porto vecchio: Fedriga, accordo fondamentale per attrarre investimenti

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Covid: Fedriga firma ordinanza, arancione Go e Ud e Dad in tutto Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento