rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Disabilità:Riccardi, dal mondiale apnea/nuoto pinnato grande messaggio



Lignano Sabbiadoro, 19 nov - "Questo è il mondo migliore, include abbattendo barriere e presunte differenze. Lo fa rivendicando diritti ma senza che questi accantonino i doveri, partendo dal rispetto per tutti gli altri. Grazie alla Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee che ha voluto questa importante manifestazione in Friuli Venezia Giulia".

E' questo il messaggio che l'assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi ha trasmesso intervenendo alla giornata conclusiva della tre giorni di gare in cui 70 atleti provenienti da 7 Stati di quattro continenti - Europa, Asia, Africa e Oceania - si sono sfidati nelle piscine del villaggio sportivo Bella Italia per il primo campionato del mondo di nuoto pinnato e apnea per diversamente abili (Cmas).

"La Regione è orgogliosa che sia proprio il Friuli Venezia Giulia ad ospitare la prima edizione del Freediving and Finswimming parasport World Championship 2023: nella nostra regione c'è una innovativa e importante scuola che ora sta raccogliendo i frutti di impegno e dedizione".

Organizzato dalla FIPSAS-Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee, sotto l'egida della CMAS, Confederazione Mondiale delle Attività Subacquee, con il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico, il campionato ha visto nella prima giornata di gare gli azzurri conquistare 27 ori, con altrettanti record iridati, 16 argenti e 6 bronzi. Ben 88 sono state le medaglie conquistate dagli azzurri nella seconda giornata di gare, disputate ieri: 49 d'oro, alle quali sono corrisposti altrettanti record mondiali, 35 d'argento e 4 di bronzo.

Tra gli atleti stranieri spiccano le prestazioni della russa Anastasia Diodorova (1 oro), del danese Casper Marti-Beckmann (1 oro), dell'egiziano Omar Moushref (2 ori), della malesiana Aisya Humairah Mohd (2 ori), del francese Patrice Debonne-Georges (2 ori) e dell'australiana Bronwen Schofield (2 ori).

Riccardi ha premiato la prima classificata, la campionessa friulana Katia Aere, bronzo a Tokyo nel paraciclismo ma anche atleta di nuoto in vasca ai suoi esordi, che quest'anno veste la maglia azzurra in una disciplina sostanzialmente nuova e che ha conquistato 5 ori e un argento. ARC/EP/al



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità:Riccardi, dal mondiale apnea/nuoto pinnato grande messaggio

TriestePrima è in caricamento