Lunedì, 14 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Doc: Zannier, riconoscimento Ministero a Consorzio Tutela Vini Fvg

Iter in fase avanzata grazie a raggiungimento firme e numeri necessari per presentare istanza a Roma Trieste, 10 giu - In occasione del recente incontro dello scorso 3 giugno con il Presidente Giuseppe Crovato e i due Vice Presidenti Flavio Bellomo e Roberto Marcolini, l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Stefano Zannier, ha appreso con soddisfazione che il Consorzio Tutela Vini Friuli Venezia Giulia, costituito il 17 dicembre 2019, ha raggiunto le firme e i numeri necessari per presentare al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali l'istanza per il riconoscimento delle funzioni previste dalla Disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino.

Zannier, rivolgendo al Consorzio i complimenti per l'importante risultato conseguito, ha spiegato che questo riconoscimento consentirà al sodalizio di mettere in atto una serie di funzioni, quali: avanzare proposte di disciplina regolamentare; svolgere attività di assistenza tecnica di proposta, di studio, di valutazione economico-congiunturale della DOC, di valorizzazione della denominazione sotto il profilo tecnico dell'immagine, di salvaguardia della DOC da abusi, atti di concorrenza sleale, contraffazioni, uso improprio delle denominazioni tutelate e comportamenti comunque vietati dalla legge; svolgere nei confronti dei soli associati le funzioni di tutela, di promozione, di valorizzazione, di informazione del consumatore e di cura generale degli interessi della relativa denominazione.

Come ha sottolineato l'assessore, il passo successivo, ancora più importante, per il quale sarà però necessaria la rappresentatività nella compagine sociale del Consorzio di almeno il 40 per cento dei viticoltori e di almeno il 66 per cento della produzione certificata negli ultimi due anni, consisterà nel riconoscimento ministeriale che autorizza a svolgere pure la cosiddetta attività "erga omnes", che si esplica cioè a vantaggio anche dei produttori non aderenti al Consorzio ma inseriti nel sistema dei controlli della DOC.

Grazie a questo atto (attribuito al momento solo a tre Consorzi della nostra Regione e ai due Consorzi interregionali del Prosecco DOC e del Delle Venezie DOC) il Consorzio Tutela Vini Friuli Venezia Giulia - previa consultazione dei rappresentanti di categoria della denominazione interessata - potrà: realizzare l'attuazione delle politiche di gestione delle produzioni; organizzare e coordinare le attività delle categorie interessate alla produzione e alla commercializzazione della DOC; agire, in tutte le sedi giudiziarie e amministrative, per la tutela e la salvaguardia della DOC e per la tutela degli interessi e dei diritti dei produttori; esercitare funzioni di tutela, di promozione, di valorizzazione, di informazione del consumatore e di cura generale degli interessi della denominazione; svolgere azioni di vigilanza da effettuare prevalentemente nella fase del commercio in collaborazione con l'ICQRF e in raccordo con le Regioni. ARC/COM/gg



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doc: Zannier, riconoscimento Ministero a Consorzio Tutela Vini Fvg

TriestePrima è in caricamento