DONAZIONE ORGANI: SERRACCHIANI-TELESCA, GRANDE ATTO DI ALTRUISMO

Udine, 19 novembre - La presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e l'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca, hanno partecipato ad Assieme trapiantiamo speranza, la manifestazione per celebrare il quarantennale della fondazione dell'Associazione Donatori Organi del Friuli Venezia Giulia (ADO FVG) che si è svolta oggi nel Salone del Parlamento del Castello di Udine.

Nel ringraziare l'associazione "per la determinazione, l'impegno e per la capacità di tenere insieme la comunità", Serracchiani ha ribadito la necessità di proseguire a informare per dare una comunicazione corretta su un tema così importante e delicato.

"Non dobbiamo dare nulla per scontato anche se siamo tra i primi in classifica in termini di donazioni - ha indicato la presidente - perché bisogna continuare nell'educazione al dono. La donazione dovrebbe essere un fatto connaturato nell'essere comunità ma non è sempre così".

Anche Telesca, che ha premiato uno dei quattro clinici che hanno ricevuto la Clessidra d'Oro (il premio istituito nel 1991 e dedicato a personaggi che si sono distinti a livello nazionale e internazionale in particolare nel campo dei trapianti e delle donazioni di organi), ha ringraziato l'ADO FVG, i volontari, i professionisti, ricordando la cerimonia nell'Auditorium Comelli della Regione, con la consegna degli attestati di riconoscenza alle 141 famiglie che nel 2015 hanno concesso l'assenso della donazione degli organi di un loro congiunto.

"La Sanità - ha aggiunto Telesca - può fregiarsi di avere professionisti di elevata qualità ma va ricordato il fondamentale ruolo di chi dona. Questa generosità, che è una caratteristica della nostra regione e che ci rende orgogliosi, consente anche ai professionisti di incrementare la propria professionalità e alla Sanità di migliorarsi, permette di mantenere alto il livello del nostro Centro regionale trapianti ma soprattutto consente alle persone di avere una speranza di vita".

La capacità del dono, secondo Telesca, non è mai sufficientemente premiata ed elogiata. "Il ringraziamento alle famiglie che hanno donato dovrebbe essere quotidiano - ha rimarcato l'assessore - perché è enorme il loro gesto di altruismo: un momento drammatico qual è la perdita di un proprio congiunto può trasformarsi in un evento positivo perché si rende la vita a qualcun altro".

Nel corso dell'evento sono state ripercorse le tappe del sodalizio dal 1976 e sottolineati i dati significativi sulle donazioni che pongono spesso la regione ai vertici della speciale classifica nazionale e internazionale.

Risultati positivi raggiunti negli anni che qualificano, secondo Serracchiani, il lavoro di tutti "anche quello dei professionisti perché dietro a un'associazione che lavora con tale spirito di determinazione ci sono professionisti capaci di svolgere a pieno il proprio ruolo".

La presidente ha evidenziato il quarantennale del sisma del 1976 e i quarant'anni della nascita dell'ADO: un connubio che "rappresenta la fotografia di questo spirito volontaristico, di comunità, della capacità di mettersi a disposizione dell'altro", aspetti che l'associazione ha saputo bene interpretare in questi quarant'anni secondo Serracchiani.

Durante l'evento il premio Clessidra d'Oro è stato consegnato ad Andrea Risaliti professore ordinario di Chirurgia generale all'Università degli Studi di Udine, a Umberto Tirelli direttore del dipartimento di Oncologia medica all'IRCCS di Aviano, a Claudio Tiribelli professore ordinario di Gastroenterologia e Medicina all'Università degli Studi di Trieste, e a Luciano Silvestri direttore del dipartimento di Emergenza dell'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n.2 Bassa Friulana-Isontina.

La Rosa d'Oro è invece stata assegnata a Mauro Ferrari presidente e amministratore delegato del Methodist Hospital Research Institute a Houston.

ARC/LP/fc
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento