Dragaggi: Regione, presto accordo programma per porto Monfalcone



Trieste, 8 apr - "Finalmente tutti i soggetti interessati dall'escavo di Monfalcone hanno chiaro il loro compito e tutti procederemo su una strada comune per l'interesse del territorio che di certo gioverà in termini economici e lavorativi dallo sviluppo del porto".

Questo il commento degli assessori regionali alla Difesa dell'Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile, Fabio Scoccimarro, e di quello alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, a margine di un incontro a Roma con il viceministro ai Trasporti, Alessandro Morelli, e la sottosegretario alla Transizione ecologica, Vannia Gava, assieme al sindaco di Monfalcone, Anna Cisint, e il presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale Zeno D'Agostino.

Oggetto dell'incontro l'annosa questione dell'escavo del canale di accesso del Porto di Monfalcone, su cui la Regione ha già accantonato quasi 18 milioni di euro, che prevede il dragaggio di un milione di metri cubi di sedimenti.

"Metteremo insieme forze e progetti, lavoreremo sinergicamente - spiegano i due assessori -. L'idea è quella di predisporre un accordo di programma, in tempi brevi, con tutti gli interlocutori".

Sempre in tema di escavi, nel corso dell'incontro si è parlato della laguna di Marano e Grado e del fiume Aussa-Corno. ARC/Com/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: Riccardi, primo confronto su Rar con sindacati medici

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Ristori: Bini, domani al via le liquidazioni a oltre 6mila richiedenti

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

  • Ristori: Bini, da Commissione ok a fondi per frasche, osmizze, private

  • Friulano: Roberti, 27 audiovisivi per bambini strumento grande utilità

Torna su
TriestePrima è in caricamento