rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

ECOFLASH: GRECIA, ANCORA APERTA LA QUESTIONE DEI CREDITI INESIGIBILI

Trieste, 21 ago - Quello dei crediti a rischio di parziale o totale inesigibilità, a causa degli effetti della crisi, è uno dei maggiori problemi che si trova ad affrontare il sistema bancario ellenico. Il Governo ha annunciato nei giorni scorsi passi in avanti nella risoluzione della questione, nell''ambito dei negoziati coi creditori internazionali, informa Balkans.Com, riprendendo Ekathimerini.

Secondo le stime delle autorità bancarie europee, i cosiddetti crediti non performanti" (per convenzione, i crediti il cui pagamento è in ritardo di oltre 90 giorni e quelli il cui pagamento è considerato improbabile) a fine 2014 rappresentavano il 40 per cento del totale del portafoglio crediti delle banche greche. Da allora, la situazione è ulteriormente peggiorata, anche a causa delle misure di controllo dei capitali imposte sulle banche elleniche, che hanno costretto queste a procedere a maggiori accantonamenti per compensare i crediti a rischio, riducendo così le risorse volte al finanziamento dell'economia.

ARC/Netzapping/Red



In Evidenza

Potrebbe interessarti

ECOFLASH: GRECIA, ANCORA APERTA LA QUESTIONE DEI CREDITI INESIGIBILI

TriestePrima è in caricamento