rotate-mobile
Notizie dalla giunta

ECOFLASH: GRECIA, DEPOSITI IN CALO NONOSTANTE I CONTROLLI SUI CAPITALI

Trieste, 02 set - Nonostante gli stretti controlli imposti sui capitali, i depositi di famiglie e imprese nelle banche greche sono diminuiti nel corso di luglio di 1,4 miliardi di euro: è quanto ha certificato nei giorni scorsi la Banca di Grecia, attribuendo il fenomeno al nervosismo dei depositanti di fronte alle incertezze nell'evoluzione della crisi finanziaria e politica greca, informa il quotidiano ellenico Ekathimerini.

Il limite al ritiro di contanti, fissato in 60,00 euro al giorno per complessivi 1.800,00 euro al mese, più che un deterrente si è rivelato un incentivo al ritiro di contante: l'incertezza ha portato molti a ritirare il massimo possibile di contanti dai propri conti, anche al di là delle proprie necessità, prelevando quanto in condizioni normali sarebbe stato lasciato nei propri depositi.

Analogo comportamento è stato rilevato tra le imprese, che hanno complessivamente ridotto i propri depositi di 158,3 milioni di euro; si tratta per lo più di piccole e medie imprese: le realtà di più grandi dimensioni sono state in un certo senso costrette a lasciare le loro liquidità nelle banche, non disponendo di altri luoghi sicuri dove tenere ingenti quantità di denaro.

ARC/Netzapping/MCH



In Evidenza

Potrebbe interessarti

ECOFLASH: GRECIA, DEPOSITI IN CALO NONOSTANTE I CONTROLLI SUI CAPITALI

TriestePrima è in caricamento