ECOFLASH: GRECIA, MERCATO GIOCATTOLI NON RISENTE DELLA CRISI

Udine, 25 gen - La situazione economica non frena il mercato dei giocattoli e nonostante la crisi in alcuni Paesi nel 2015 le vendite sono cresciute al di sopra delle aspettative.

Come informa Ekathimerini, la più importante catena di giocattoli greca ha registrato un incremento annuo del valore delle vendite compreso tra il 6 e l'8 per cento, mentre nel primo semestre la crescita è stata del 9 per cento, passando da 342,13 milioni di euro a 371,75 milioni di euro su base annua.

La catena conta su 53 punti vendita, distribuiti in Romania, dove le vendite dei giocattoli sono raddoppiate, in Bulgaria e a Cipro, dove sono state rispettate le previsioni di crescita, e in Grecia, dove nonostante la crisi e l'aumento delle tasse l'incremento è stato del 3 per cento, anche in questo caso superiore alle aspettative.

ARC/Netzapping/CM



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Salute: Riccardi, primo confronto su Rar con sindacati medici

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Ristori: Bini, domani al via le liquidazioni a oltre 6mila richiedenti

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

  • Ristori: Bini, da Commissione ok a fondi per frasche, osmizze, private

  • Friulano: Roberti, 27 audiovisivi per bambini strumento grande utilità

Torna su
TriestePrima è in caricamento