rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Notizie dalla giunta

Economia: Bini, confronto con Confcommercio e Comuni sui distretti

Udine, 7 feb - "Un ulteriore passo avanti nella condivisione del percorso per far decollare i Distretti del commercio e cogliere quegli aspetti migliorativi che possono rendere più efficaci i progetti, perseguendo il modello di dialogo finora adottato". Così l'assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, ha definito l'incontro svoltosi oggi a Udine su iniziativa di Confcommercio, a cui hanno preso parte il presidente di Confcommercio Udine, Giovanni Da Pozzo, il vice presidente Fabio Passon e i sindaci dei Comuni inclusi nei distretti Tresemane, Udine, Gemonese, Palmarino, Friuli orientale, Tarvisiano. "I distretti aggregano un mondo che crea ricchezza - ha affermato Bini - e rappresentano uno strumento che abbiamo fortemente voluto e che dimostra quanto la Regione abbia a cuore il settore del terziario e dei servizi. In questa legislatura abbiamo messo a disposizione un miliardo di euro per il mondo produttivo di cui il 50 per cento sono andati al comparto del commercio e del turismo. Dopo l'emergenza pandemica e le misure di ristoro, ora lavoriamo ad un piano industriale per confermare e rafforzare la crescita economica di tutto il territorio regionale". Quanto al supporto delle associazioni di categoria, l'assessore ha sollecitato Comuni e attività economiche "a cogliere l'invito a ricorrere alle competenze del Catt FVG per la realizzazione dei progetti, avvalendosi dei loro qualificati professionisti, di cui ho potuto apprezzare la preparazione in questi cinque anni". Bini ha rimarcato poi quanto la risposta ricevuta ad oggi sia stata più che positiva "con un ampio numero di Comuni che ha sottoscritto protocolli di intesa per la creazione dei distretti". "La Regione - ha ribadito l'assessore - ha stanziato una prima tranche di 6 milioni di euro per sostenere le progettualità presentate dai distretti". L'assessore ha inoltre invitato i Comuni a "non confondere queste progettualità con la concertazione: il distretto nasce per far sì che gli imprenditori tornino ad investire nei centri storici, motivo per cui la norma è stata migliorata, inserendo un vincolo di investimento a favore delle imprese". Infine, un accenno alla recente legge sul commercio "anche in questo caso - ha sottolineato Bini - l'Amministrazione regionale ha voluto incidere profondamente sulla semplificazione, tagliando diecimila procedure burocratiche a carico delle imprese". ARC/SSA/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Economia: Bini, confronto con Confcommercio e Comuni sui distretti

TriestePrima è in caricamento