Economia: Bini, Samuexpo testimone di un Fvg votato all'innovazione

Pordenone, 4 feb - "Il sistema economico pordenonese e fieristico sono fucine di idee, come testimoniato dai dati che evidenziano una crescita importante e in controtendenza rispetto al mercato. Pordenone Fiere, in particolare, continua a evolversi, incrementando il valore della produzione, le risorse umane impiegate e la qualità. L'esempio di Samuexpo 2020, evento di grande rilievo internazionale e di notevole richiamo per le imprese, offre pertanto l'immagine di un territorio capace di valorizzare innovazione e digitalizzazione".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, oggi a Pordenone, alla presentazione di Samuexpo 2020, la fiera internazionale dedicata a metalmeccanica, plastica e sub fornitura alla quale sono intervenuti Renato Pujatti, presidente di Pordenone Fiere, Michelangelo Agrusti, presidente Confindustria Alto Adriatico, Guglielmina Cucci, assessore del Comune di Pordenone alle Attività produttive, Silvano Pascolo, in rappresentanza della Cciaa Pn-Ud, e Saverio Maisto di Comet, uno dei cluster della metalmeccanica del Fvg co-organizzatore della manifestazione in programma il 6, 7 e 8 febbraio.

"In questo territorio - ha precisato Bini - c'è una concentrazione di intelligenze positive per l'intera regione, a partire da Confindustria Alto Adriatico, che ha lavorato per mettere insieme i sistemi industriali e ha saputo così dimostrare che l'unione di cervelli e di intenti è spesso foriera di fortune".

Bini ha inoltre rimarcato l'auspicio affinché "il sistema unificato delle fiere del Fvg possa diventare realtà". Un fronte sul quale l'assessore si è messo a disposizione.

L'edizione Samuexpo 2020 raccoglie al suo interno quattro saloni tecnici: SamuMetal, salone delle macchine e utensili per la lavorazione dei metalli, SamuPlast, salone delle lavorazioni plastiche, SubTech (il salone dedicato alla subfornitura metalmeccanica) e Fabbrica 4.0 digital revolution area.

Saranno più di 650 le aziende partecipanti, con un incremento del +10% rispetto ai numeri dell'edizione 2018, mentre la presenza di realtà estere ammonta a circa il 15%. Un ulteriore segno del crescente interesse dei player internazionali per il know-how delle nostre imprese. ARC/LP/dfd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Riccardi, test Marzinotto arma importante per lotta virus

  • Coronavirus: Riccardi, forniture e case di riposo attuali criticità

  • Coronavirus: Riccardi, app ricette sviluppata su indicazioni medici

  • Coronavirus: Riccardi, collaborazione con medici per nuovi strumenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento