ECONOMIA: BOLZONELLO, DALLE BANCHE AUMENTO FIDUCIA NEL SISTEMA FVG

Trieste, 19 nov - "Guardiamo con cautela ai dati positivi ma non possiamo non cogliere con favore un aumento di fiducia che sta portando a un cambio di rotta". È il commento del vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello intervenuto alla presentazione del Rapporto banca-impresa. Il punto di vista degli istituti di credito, effettuato dalla Fondazione Nord Est per Unioncamere FVG.

L'indagine è stata condotta nell'agosto di quest'anno, interpellando 42 responsabili del settore imprese di alcune banche operanti in regione. Alla presentazione, tenutasi questa mattina alla Camera di Commercio di Trieste, sono intervenuti il presidente della Commissione regionale Associazione Bancaria Italiana (ABI) Giuseppe Graffi Brunoro, il direttore della sede triestina della Banca d'Italia Giuseppe Manitta, il presidente di Unioncamere FVG Giovanni Pavan e il presidente della Camera di Commercio di Trieste Antonio Paoletti.

Il Rapporto indica una crescente fiducia del sistema bancario rispetto all'economia regionale: i rappresentanti degli istituti di credito vedono una diminuzione dei fallimenti (anche se percepiscono un aumento delle imprese in sofferenza), con un incremento delle richieste di prestiti, soprattutto per le grandi aziende, finalizzati sia agli investimenti che alla liquidità.

"L'aumento di fiducia è evidente e consolidato - ha affermato Bolzonello - e conferma l'andamento positivo di altri indicatori usciti in questi mesi, esclusa l'occupazione per la quale la crescita rimane ancora a zero. Dopo tanti anni, la Regione dalla seconda metà del 2013 ha messo in campo politiche performanti che stanno portando competitività nel settore manifatturiero".

E anche sul fronte del credito il vicepresidente ha rivendicato l'impegno dell'Amministrazione regionale. "Secondo gli ultimi dati relativi a giugno 2015, dal 2010 sono stati effettuati 2.500 interventi con un investimento di 1,3 miliardi deliberati (e 1,2 miliardi erogati) a valere sui fondi regionali per la concessione di prestiti agevolati. Nel periodo 2009-2013 i fondi deliberati per l'agevolazione al credito ha toccato il 9,5 per cento dei prestiti bancari per le piccole e medie imprese, contro una media italiana dello 0,8 per cento. Ed è un dato destinato a crescere nel biennio 2014-2015".

"Oggi il sistema imprenditoriale del Friuli Venezia Giulia è in grado di competere a buoni livelli sul mercato internazionale" ha concluso Bolzonello. "I segnali di un andamento positivo ci sono, anche per quanto concerne il mercato interno, e sono stati approntati gli strumenti per consolidare queste indicazioni, puntando a fare sì che il 2016 sia l'anno di una reale inversione di tendenza anche per quel che riguarda l'occupazione".

ARC/RU



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento