Economia: Bolzonello, proficuo incontro con sistema Confidi

Udine, 28 febbraio - "Un incontro proficuo in cui abbiamo affrontato le tematiche del credito e la necessità che il sistema dei Confidi nel suo insieme accompagni le aziende nel modo migliore". È stato il commento del vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello al termine della riunione che si è tenuta oggi a Udine con i rappresentanti dei Confidi regionali.

In particolare "è stato approfondito - ha reso noto Bolzonello - il tema del Fondo centrale di garanzia e della sua regionalizzazione, sul quale si è trovato un accordo di massima. Nei prossimi giorni - ha aggiunto - incontreremo il sistema bancario per trarre quindi le conclusioni che porteranno all'attivazione del Fondo".

Il vicepresidente della Regione ha apprezzato l'attitudine di sistema degli otto Confidi (Confidi Friuli, Trieste, Gorizia e Pordenone, Confindimprese FVG, Congafi Industria Trieste, Finreco e Neafidi). "Oggi - ha rilevato Bolzonello -, in un contesto in cui le nostre aziende hanno bisogno di credito, il sistema dei Confidi del Friuli Venezia Giulia si è dimostrato assolutamente affidabile".

Nel corso dell'incontro nella sede della Regione, ha riferito infine il vicepresidente Bolzonello, si è ragionato anche su nuove linee di azione e su nuove possibilità, specie su iniziative a vantaggio delle start up, di cui è stato riconosciuto il ruolo chiave anche nell'ottica del ricambio generazionale delle Piccole e Medie Imprese (PMI).

ARC/PPH/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Cultura: Gibelli, Teatro Verdi di Pn riprende con spettacoli dal vivo

  • 5 maggio '45: Roberti, caduti di via Imbriani martiri orrore titino

  • Giro d'Italia: Fedriga, evento che contribuisce a ripartenza Fvg

  • Vaccini: Riccardi, ipotizzabile apertura a nuove fasce popolazione

  • Cultura: Gibelli, mostra Manara a Paff di Pn segnale per ripartenza

  • Covid: Riccardi, ok da Figliuolo a vaccino a personale italiano Aviano

Torna su
TriestePrima è in caricamento