Economia: Zilli/Bini, alleanza Friulia con PerMicro supporta i piccoli

Trieste, 8 lug - "Il forte mandato conferito dall'Amministrazione Fedriga a Friulia di dare liquidità e quindi ossigeno alle microimprese è stato raccolto e si traduce anche nell'alleanza della Finanziaria regionale con PerMicro che permetterà alle piccolissime imprese di accedere a crediti al di sotto dei 25mila euro".

Lo hanno affermato gli assessori regionali alle Finanze Barbara Zilli e alle Attività produttive Sergio Emidio Bini intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa tenutasi oggi a Trieste nella Sala Convegni di Friulia.

Friulia ha partecipato insieme a Cassa Centrale Banca, Confidi Venezia Giulia, Confartigianato FVG e Confartigianato imprese Udine all'investimento di 1 milione di euro per l'aumento di capitale di PerMicro, organizzazione no profit che promuove la microfinanza come strumento per combattere l'esclusione sociale e finanziaria in Europa. Nei 13 anni di attività l'istituto ha permesso a oltre 500 imprenditori di accedere al credito tramite i canali tradizionali, erogando più di 27mila crediti per un valore di oltre 200 milioni di euro. Nella metà dei casi si tratta di clienti startup e under 35.

"Spesso le microimprese sono escluse da operazioni di accesso al credito perché i finanziamenti che chiedono alle banche sono per quest'ultime poco remunerativi", hanno rilevato Zilli e Seganti. "Con questo progetto diventa invece possibile ottenere tagli di credito molto ridotti che consentono anche ai piccolissimi di ripartire e il beneficio è per tutto il tessuto economico del Friuli Venezia Giulia", ha detto Zilli. Secondo Bini "oggi si scrive un pagina importante perché è fondamentale iniettare risorse finanziarie nel mondo micro, mondo che rappresenta l'85 per cento del tessuto produttivo e che nel 40 per cento dei casi, secondo le ultime proiezioni, rischia la chiusura per la crisi da Covid".

Friulia affianca PerMicro attraverso la collegata strategica Servizi e Finanza FVG. Per effetto di quest'intesa PerMicro, già presente in 12 regioni d'Italia, aprirà a breve una filiale a Gorizia.

Come ha spiegato la presidente di Friulia Federica Seganti, l'operazione illustrata oggi s'inserisce nella revisione del piano industriale della Finanziaria regionale "che continua a svolgere la funzione di sempre, ma allo stesso tempo scende anche sul piccolo". Ciò avviene attraverso una serie di azioni previste nell'arco temporale 2019-2022: lo sviluppo di attività di patrimonializzazione delle pmi, con nuove operazioni per 60-70 milioni, il supporto alle partecipate, con impegno di 50 milioni, l'identificazione di soluzioni di rilancio del settore turistico anche con strumenti quali minbond e, appunto, la vicinanza materiale alle piccole-microimprese. In questa chiave l'allenza con PerMicro si abbina all'attivazione di strumenti di liquidity facility pari a 40 milioni per 500 iniziative che nei primi sei mesi del 2020 ha già prodotto investimenti Friulia per 5,2 milioni destinati a 193 imprese. ARC/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a Sappada 940 abitanti sottoposti al test

  • Motorizzazione: Pizzimenti, accesso a sportelli solo su prenotazione

  • Enti locali: Roberti, oggi parte rivoluzione finanza locale Fvg

  • Carburanti: Scoccimarro, superbonus prorogato al 30 novembre

  • Covid: Fedriga a opposizioni, uniti per dare risposte a comunità Fvg

  • Covid: Fedriga, Fondo emergenza da 12 mln per attività produttive Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento