ECVOFLASH: SLOVENIA, DATI SU VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI

Trieste, 25 ago - Nell'ultimo Rapporto pubblicato dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) la Slovenia è, tra i 47 Stati membri del Consiglio d'Europa, il paese con il più alto tasso di condanne della Corte di Strasburgo in rapporto alla popolazione.

Come ricorda l'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internalizzazione delle imprese italiane (ITA Italian Trade Agency), nel periodo 1959-2014 la Corte ha ricevuto oltre 8.400 denunce dalla Slovenia, ha emesso 323 sentenze e ha riscontrato in 304 casi almeno una violazione.

La maggior parte delle violazioni rilevate nel Paese centro-europeo riguardano la durata dei processi e l'efficacia dei mezzi di ricorso e della tutela in giudizio.

Il portale web Right Info, che riprende le informazioni del rapporto della CEDU, segnala come la Slovenia, con 148 casi di violazione dei diritti umani per milione di abitanti, è la prima tra gli Stati europei, seguita da Malta con 102 violazioni per milione di abitanti, Moldavia (76), Bulgaria (68) e Grecia (67).

ARC/Netzapping/MCH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Protezione civile: Zilli a trentesimo fondazione gruppo di Mortegliano

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

Torna su
TriestePrima è in caricamento